Lampada di Döbereiner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lampada di Döbereiner

La lampada di Döbereiner è una accenditoio inventato nel 1823 dal chimico tedesco Johann Wolfgang Döbereiner, la lampada è basata sul principio della lampada di Fürstenberger, inventata da Johannes Fürstenberg, ed entrò in produzione nel 1880. Nel contenitore, lo zinco reagisce con l'acido solforico e produce idrogeno gassoso. Quando una valvola è aperta, un getto di idrogeno viene rilasciato generando una fiamma. L'accensione è catalizzata da un filamento di platino.

Alcuni esempi di questa lampada sono esposti al Deutsches Museum e in vecchie farmacie nel Castello di Heidelberg.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]