Lamina propria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La lamina propria è una componente dei rivestimenti umidi noti come membrane mucose che rivestono vari condotti del corpo (quali il tratto respiratorio, il tratto gastrointestinale e il tratto urogenitale).

La lamina propria (più correttamente lamina propria mucosae) è un sottile strato di tessuto connettivo lasso che si trova sotto l'epitelio e insieme all'epitelio costituisce la mucosa. Come indica il nome latino, è una componente caratteristica della mucosa, "lo strato specifico proprio della mucosa". Il termine mucosa o membrana mucosa si riferisce dunque sempre alla combinazione di epitelio più lamina propria.[1]

La lamina propria contiene capillari e un capillare linfatico centrale nell'intestino tenue, oltre a tessuto linfoide. La lamina propria contiene inoltre ghiandole con dotti che si aprono verso l'epitelio della mucosa, le quali secernono muco e secrezioni sierose.


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ H.G. Burkitt et al., eds., Wheater's Functional Histology, 3rd ed.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Template:Strati di tessutoTemplate:Stub anatomia