Lamina basale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lamina basale è il nome che alcuni autori danno alla parte della membrana basale costituita da lamina lucida e lamina densa. Gli stessi autori considerano poi la lamina fibroreticolare parte del tessuto connettivo, sia perché ne è la continuazione sia perché - quando è assente il connettivo, come nelle membrane basali con struttura sandwich - anch'essa è assente.

L'uso del termine "lamina basale" sta pian piano sostituendo quello di membrana basale, relegando esclusivamente alle strutture con doppi strati fosfolipidici, come la membrana cellulare, il termine di membrana. Nonostante ciò numerosi autori continuano a preferire quello di membrana basale.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Becker, Kleinsmith, Hardin, Il mondo della cellula. EdiSES, 2ª edizione, ISBN 88-7959-350-1
  • S. Adamo, P. Carinci, M. Molinaro, G. Siracusa, M. Stefanini, E. Ziparo (a cura di), Istologia di V. Monesi. Piccin Editore, 5ª edizione, ISBN 88-299-1639-0
  • Don W. Fawcett, Bloom & Fawcett Trattato di Istologia. McGraw-Hill, 12ª edizione, ISBN 88-386-2050-4
  • B. Young, J.W. Heath, Atlante di istologia e anatomia microscopica del Wheater. Casa Editrice Ambrosiana, 3ª edizione, ISBN 88-408-1171-0

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]