Lamhe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lamhe
Lamhe.jpg
Titolo originale Lamhe
Lingua originale Hindi
Paese di produzione India
Anno 1991
Durata 187"
Colore colore
Audio sonoro
Genere sentimentale
Regia Yash Chopra
Sceneggiatura Honey Irani, Rahi Masoom Raza
Produttore Yash Chopra
Casa di produzione Yash Raj Films
Fotografia Manmohan Singh
Montaggio Keshav Naidu
Musiche Hariprasad Chaurasia, Shiv Kumar Sharma
Interpreti e personaggi

Lamhe (Hindi: लम्हे, italiano: Momenti) è un film indiano del 1991 diretto da Yash Chopra e con protagonisti Anil Kapoor e Sridevi. La storia è stata scritta da Honey Irani ed è ispirata a quella del film Anokha Rishta con Rajesh Khanna. Il film è stato acclamato dalla critica, ma non ha goduto di buoni incassi al box office indiano. Infatti è uno dei pochissimi film ad aver vinto il Filmfare Award per il miglior film, pur non ottenendo buoni risultati al botteghino.

Lamhe è stato girato in due momenti a Rajasthan e Londra. Nel corso degli anni il film ha assunto lo status di cult ed è considerato un capolavoro della cinematografia di Bollywood e, possibilmente, il miglior film di Yash Chopra per sua stessa ammissione[1]. È stato inoltre uno dei più grandi successi commerciali di Bollywood al di fuori del mercato indiano, principalmente grazie alle edizioni in home video. Sridevi ha ricevuto molte critiche positive per il suo doppio ruolo di madre e figlia, vincendo il Filmfare Award per la miglior attrice ed altri riconoscimenti. La rivista Outlook ha citato il film nella lista dei migliori film indiani di tutti i tempi.[2]

Lamhe è anche l'ultimo film a cui ha lavorato lo sceneggiatore Rahi Masoom Reza, che morì un paio di mesi dopo la fine della lavorazione del film.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rachel Dwyer, Yash Chopra: fifty years in Indian cinema, Lotus Collection, 2002, p. 160, ISBN 9788174362346. URL consultato il 31 marzo 2011.
  2. ^ [http://www.outlookindia.com /article.aspx?220089 Bollywood's Best Films], outlookindia.com. URL consultato il 15 maggio 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]