Lamborghini LM 002

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lamborghini LM 002
Lamborghini LM 1986.jpg
Descrizione generale
Costruttore Italia  Lamborghini
Tipo principale Fuoristrada
Produzione dal 1986 al 1993
Esemplari prodotti 301
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4.900 mm
Larghezza 2.000 mm
Altezza 1.815 mm
Massa 2.600 kg

La Lamborghini LM002 è un'autovettura fuoristrada derivata dal prototipo Lamborghini LMA-002[1], a sua volta nato dalle ceneri del progetto Lamborghini LM 001[2] e del precedente Cheetah del 1977 (quest'ultimo era un veicolo costruito per rispettare delle specifiche tecniche dell'esercito statunitense), e in seguito prodotta dalla Lamborghini dal 1986 al 1993. Per questa ragione viene spesso considerata l'antenata della Hummer, anche se per il livello prestazionale potrebbe essere vista come la discendente. La vettura è stata inserita nella lista delle 50 peggiori automobili di sempre redatta dalla rivista Time, a causa della sua "pessima clientela"[3].

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di un fuoristrada di grandi dimensioni (4900×2000×1815 mm), prodotto in 301 pezzi; visto il successo negli Stati Uniti, gli ultimi 60 pezzi vennero prodotti in versione speciale per quel mercato. Monta il motore della Countach V12 da 5167 cm³ e 450 CV.

Aggravati dal peso notevole (2600 kg a vuoto) e dall'elevato CX, i consumi non rappresentano il punto di forza del veicolo. La percorrenza media si attesta intorno ai 5 km con un litro, ma si possono registrare consumi ben maggiori, in funzione di un uso impegnativo o esasperato. La vettura aveva prestazioni da "supercar" con una velocità massima di 210 km/h e una accelerazione da 0 a 100 in 7,8 secondi.

Nelle intenzioni della casa era prevista anche la partecipazione alla Parigi-Dakar. Allo scopo, venne prodotto un esemplare opportunamente modificato che, tuttavia, riuscì solo a partecipare a un paio di rally in Grecia ed Egitto, affidata a Sandro Munari, prima di essere ritirata dalle competizioni.

Varianti[modifica | modifica sorgente]

Dalla LM002 furono derivate la LM003, un prototipo rimasto esemplare unico che differiva per l'unità propulsiva, un motore turbodiesel 5 cilindri da 3,6 litri e 150 CV prodotto dalla VM Motori di Cento (FE) (rivelatosi inadatto alla massa di 2,700kg del veicolo)[4] e la LM004, un altro un prototipo rimasto esemplare unico costruito per valutare le prestazioni sulla vettura del massiccio motore V12 da 7 litri che la Lamborghini usava sulle imbarcazioni vincitrici di numerosi titoli mondiali nelle competizioni "off-shore"[5]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The Lamborghini Off Road line up at LamboCARS.com
  2. ^ LM001 - the STORY on LamboCARS.com
  3. ^ Time Magazine - Le peggiori 50 automobili di sempre..
  4. ^ (EN) LM002 - the STORY, www.lambocars.com. URL consultato il 9 aprile 2013.
  5. ^ (EN) LM004 7000 - the STORY, www.lambocars.com. URL consultato il 9 aprile 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili