Lalla Salma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Lalla Salma
Principessa consorte del Marocco
In carica 21 marzo 2002
Successore in carica
Nome completo Salma Bennani
Trattamento Sua altezza reale
Nascita Fes, Marocco, 10 maggio 1978 (1978-05-10) (35 anni)
Dinastia Alawide
Padre Al-Haj Abdel Hamid Bennani
Madre Naima Bensouda
Consorte Muhammad VI del Marocco
Figli Mulay Hassan
Lalla Khadija
Religione Islam

Lalla Salma del Marocco (in arabo: الأميرة للا سلمى ; nata Salma Bennani; Fes, 10 maggio 1978) è una principessa marocchina, consorte del re dello Stato nordafricano Mohammed VI.

È la prima consorte di un sovrano marocchino ad essere pubblicamente riconosciuta con un titolo regale.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

È stata istruita in istituti pubblici e privati di Rabat. Una volta completati gli studi primari, ha seguito un corso sperimentale di nuova istituzione nel liceo Hassan II, dove ha conseguito la maturità (baccalauréat) nel 1995 con votazioni eccellenti in matematica e scienze. Dopo un corso preparatorio al liceo Moulay Yousef, si è laureata in informatica nel 2000 all'Ecole Nationale Supérieure d'Informatique et d'Analyse des Systèmes. Fu lei a tenere il discorso di commiato dei laureati di quell'anno. Dopo la laurea, ha trovato lavoro a Casablanca come ingegnere di servizi informatici all'ONA Group, la più grande società privata del paese, che è controllata dalla famiglia reale del Marocco.
Salma Bennani ha sposato il re Mohammed VI il 21 marzo 2002, nel palazzo reale di Rabat. L'8 maggio 2003 ha dato alla luce il principe ereditario Mulay Hassan ed il 28 febbraio 2007 la principessa Lalla Khadija.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Dama di Gran Croce dell'Ordine di Leopoldo II (Belgio) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine di Leopoldo II (Belgio)
— 5 ottobre 2004
Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna)
— 14 gennaio 2005[1]

Notes[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Bollettino Ufficiale di Stato

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie