Lajos Egri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lajos Egri (Eger, 4 giugno 1888Los Angeles, 7 febbraio 1967) è stato un drammaturgo e scrittore ungherese. Ha scritto L'arte della scrittura drammaturgica, considerato uno dei migliori testi sulla scrittura per cinema e teatro[1].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ungherese di nascita, si trasferì negli Stati Uniti nel 1906. Oltre che scrittore e regista teatrale è stato un grande insegnante fondando la "Egre School of Writing" negli anni trenta a New York, e analizzando in anticipo sui successivi manuali tecnici basati sulla narratologia, le sceneggiature e i copioni teatrali come materiali vivi e non legati a strutture aride. Il suo saggio principale, The art of dramatic writing[2], pur se pubblicato nel 1942, è ancora oggi un classico nelle cattedre di "scrittura creativa" di diverse università americane ed è apprezzato da registi quali Jane Campion, Martin Scorsese o Woody Allen (che ne ha frequentato un corso[3]).

Nel 1965, a quasi venti anni di distanza dal primo, e dopo essersi trasferito a Los Angeles, ha ulteriormente approfondito la materia con un secondo volume, The art of creative writing. Gli altri saggi scritti nel frattempo sono considerati più occasionali e non ristampati.

Tra le opere teatrali o i film che cita più spesso nei due libri ci sono: Casa di bambola, Idiot's Delight, King Lear, Macbeth, Romeo and Juliet e Othello, Mourning Becomes Electra, Edipo re, The Petrified Forest (e in genere il lavoro di Robert E. Sherwood), The Silver Cord (scritto da Sidney Howard e diretto da John Cromwell), Tartuffe (e più in generale Molière) e Tobacco Road (oltre al romanzo di Erskine Caldwell). Sono inoltre letture di riferimento le opere di Willa Cather (soprattutto My Antonia), Joseph Conrad (almeno Nostromo e The Nigger of the «Narcissus»), William Faulkner (The Wild Palms e Intruder in the Dust), John Galsworthy (soprattutto The Forsyte Saga), Clifford Odets, George Bernard Shaw e Lillian Hellman.

Opere principali[modifica | modifica sorgente]

Teatro[modifica | modifica sorgente]

  • Atti unici ungheresi:
    • Satan is Dead
    • Spiders
    • Between Two Gods
    • There Will Be No Performance
    • Devils
  • Rapid Transit (1927)
  • Believe Me or Not (1933)
  • Tornado (1938)
  • This is Love (1945)
  • The Cactus Club (1957)

Saggi[modifica | modifica sorgente]

  • The Art of Dramatic Writing. Its Basis in the Creative Interpretation of Human Motives (1942), trad. it. L'arte della scrittura drammaturgica, Dino Audino Editore, Roma 2003.
  • How to Write a Play: The Principles of Play Construction Applied to Creative Writing and to the Understanding of Human Motives (1942)
  • Your Key to Successful Writing: A handbook for the layman who wants to write, and for the writer who wants to understand the layman (1952)
  • The Art of Creative Writing (1965), trad. it. L'arte del personaggio, Dino Audino Editore, Roma 2009.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ L'arte della scrittura drammaturgica. Prefazione di Stefano Reali
  2. ^ il sito dell'editore.
  3. ^ Eric Lax, Woody Allen: A Biography, New York: Da Capo Press, 2000, p. 74.

Controllo di autorità VIAF: 81654667