Lagothrix poeppigii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Scimmia lanosa argentata
Immagine di Lagothrix poeppigii mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Haplorrhini
Infraordine Simiiformes
Parvordine Platyrrhini
Famiglia Atelidae
Sottofamiglia Atelinae
Genere Lagothrix
Specie L. poeppigii
Nomenclatura binomiale
Lagothrix poeppigii
Schinz, 1844
Sinonimi

Lagothrix lagotricha ssp. poeppigii

La scimmia lanosa argentata o lagotrice argentata (Lagothrix poeppigii Schinz, 1844) è un primate platirrino della famiglia degli Atelidi.

Veniva considerata una sottospecie di Lagothrix lagotricha (L. lagotricha poeppigii): il nome scientifico è stato dedicato dal suo scopritore al naturalista tedesco E. F. Poeppig.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Vive nella zona di confine fra Brasile, Ecuador e Perù. Predilige le zone di foresta pluviale primaria indisturbata, a quote che raggiungono i 3000 m.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Dimensioni[modifica | modifica sorgente]

Misura circa un metro e venti, di cui metà va ascritta alla coda, per un peso di 5-8 kg.

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

A dispetto del nome comune, questo animale può avere varie colorazioni, dal bruno al rossastro al nero: prevalgono tuttavia le tinte grigie e scure. Spesso la testa e gli avambracci, ed a volte anche gli ultimi due terzi della coda, sono più scuri rispetto al resto del corpo.
La coda è lunga e molto muscolosa, larga alla radice e più stretta man mano che si procede verso la coda. Essa viene utilizzata come quinto braccio per appigliarsi ad un supporto mentre l'animale si estende in avanti per afferrare il cibo.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di animali diurni ed arboricoli: vivono in gruppi che contano da 10 a 30 individui, a loro volta suddivisi in vari gruppi familiari che possono separarsi fra di loro durante il giorno, ma sempre tuttavia rimanendo nell'ambito di un territorio comune a tutto il gruppo, per poi riunirsi quando cala la sera. I maschi spesso mostrano segni d'intolleranza fra di loro.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutrono prevalentemente di frutta ben matura: non disdegnano tuttavia integrare la propria dieta con foglie ed insetti, al fine di non esercitare un'eccessiva pressione sugli alberi da frutto.
Gli esemplari dominanti spesso tolgono il cibo migliore a quelli subordinati, al fine di dimostrare la propria forza.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Immagine di Lagothrix poeppigii

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi