Lagostina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lagostina
Stato Italia Italia
Fondazione 1901 a Omegna
Fondata da Carlo Lagostina e Emilio Lagostina
Gruppo Groupe SEB (Société d'emboutissage de Bourgogne)
Settore utensili da cucina
Sito web www.lagostina.it

Lagostina è una fabbrica italiana di pentole a pressione, posate ed altri utensili da cucina, fondata nel 1901 ad Omegna oggi in provincia del Verbano-Cusio-Ossola. L'attività ebbe inizio quando Carlo Lagostina e il figlio Emilio rilevarono una fabbrica per produrre posate in ferro stagnato; dopo un periodo in cui la fabbrica produsse materiale bellico per rispondere alle esigenze della Grande Guerra, negli anni venti l'azienda conobbe una sfrenata crescita grazie ai consumi del primo dopoguerra, triplicando la propria capacità produttiva giornaliera rispetto al periodo pre-bellico.

L'azienda è indissolubilmente legata alla figura de La Linea, personaggio ideato da Osvaldo Cavandoli e protagonista di una serie di Caroselli prodotti da Brunello Del Vita e mandati in onda dalla RAI a partire dal 1969, raffiguranti un uomo che percorre una linea di cui è parte integrante. Sempre alla fine degli anni sessanta l'immagine grafica della Lagostina fu curata da Ilio Negri.[1]

Una pentola di acciaio inossidabile disegnata da Adriano e Massimo Lagostina è esposta al MoMa (Museo d'arte moderna di New York).

Nel 2005 la quota di maggioranza della fabbrica è stata ceduta al gruppo francese SEB (già proprietario dei marchi Tefal, Rowenta, Moulinex e Krups) e solamente una piccola quota di minoranza è rimasta alla famiglia Lagostina.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giorgio Fioravanti. Il dizionario del grafico. Bologna, Zanichelli, 1993. Pagina 340. ISBN 88-08-14116-0.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]