Lagorchestes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lagorchestes[1]
Eastern Hare-wallaby Pengo.jpg
Lagorchestes leporides
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Infraclasse Metatheria
Superordine Australidelphia
Ordine Diprotodontia
Sottordine Macropodiformes
Famiglia Macropodidae
Sottofamiglia Macropodinae
Genere Lagorchestes

Gould, 1841

Specie

Il genere Lagorchestes Gould, 1841 comprende quattro delle cinque specie di Macropodidi note come wallaby lepre (l'altra è il wallaby lepre fasciato, appartenente al genere Lagostrophus). Due di queste, però, sono ormai estinte.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questi animali devono il loro nome alla somiglianza con le lepri, sia nelle dimensioni che nei movimenti.

La lunghezza del corpo è tra 30 e 50 cm, ai quali occorre aggiungere tra 35 e 50 cm di coda. Il peso può arrivare a 5 kg. Il pelo è lungo e folto, di colore variabile tra il bruno-grigio e il rossiccio. Il muso nudo e il collo corto sono caratteristici del genere.

Distribuzione e abitudini[modifica | modifica wikitesto]

Gli areali sono (o erano) tutti in Australia[2].

Sono solitari, prevalentemente notturni ed erbivori.

Specie[modifica | modifica wikitesto]

Il genere comprende quattro specie, delle quali due si sono estinte in tempi recenti e una (L. hirsutus) è a rischio di estinzione (vulnerabile nella classificazione dello IUCN):

Il più antico fossile di Lagorchestes è quello di un wallaby lepre dagli occhiali (specie tuttora vivente) di 11.000 anni fa[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Lagorchestes in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ a b The Paleobiology Database

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi