Lago Afrera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Afrera detto anche Giulietti
Stato Etiopia Etiopia
Regione Triangolo di Afar
Coordinate 13°17′N 40°55′E / 13.283333°N 40.916667°E13.283333; 40.916667Coordinate: 13°17′N 40°55′E / 13.283333°N 40.916667°E13.283333; 40.916667
Dimensioni
Superficie 100 km²
Mappa di localizzazione: Etiopia
Afrera detto anche Giulietti

Il lago Afrera è un lago vulcanico dell'Etiopia, è salato e endoreico, posto nella regione di Afar, con una superficie di 100 km quadrati. È anche conosciuto come lago Giulietti o Egoghi Bad[1]. Gli esploratori italiani Ludovico M. Nesbitt, Tullio Pastori e Giuseppe Rosina furono i primi europei a raggiungere questa regione nel 1928 e a far conoscere la Dancalia al resto del mondo. Un altro esploratore italiano, Raimondo Franchetti, che ripercorse la depressione dancala nel 1929, volle ricordare l'esploratore italiano Giuseppe Maria Giulietti, ucciso molti anni prima nella regione, dando il suo nome al grande lago scoperto l'anno precedente. I resti dell'esploratore furono ritrovati nei pressi dello specchio d'acqua e riportati in patria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nome originale in lingua afar riportato su molte carte coloniali. L.M. Nesbitt La Dancalia Esplorata, Boopen Editore, Pozzuoli (Napoli) 2011, p. 353.