Lada-Vaz Oka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lada-Vaz Oka
Automobil Oka (2004).jpg
Lada-Vaz Oka
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Lada-Vaz
Tipo principale Berlina
Produzione dal 1988 al 2009
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 3.200 mm
Larghezza 1.420 mm
Altezza 1.400 mm
Passo 2.180 mm
Massa 665 kg
Altro
Auto simili Daihatsu Cuore, Fiat Cinquecento, Daewoo Tico

La Oka, conosciuta anche con il nome di Lada 1111 è una citycar prodotta dalla Lada-Vaz, e successivamente dal consorzio SeAz, a partire dal 1988. Il nome deriva da quello del fiume Oka, un importante affluente del Volga.

La nascita[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio degli anni ottanta la Lada-Vaz, su "sollecitazione" del governo sovietico, strinse un accordo con la Fiat che necessitava di un'erede per la 126) per la progettazione e lo sviluppo di una nuova citycar. Le specifiche tecniche indicate dai due costruttori prevedevano un'impostazione moderna: trazione anteriore, sospensione posteriore a ruote interconnesse, impianto frenante misto e motore tricilindrico raffreddato ad acqua. Esteticamente la vettura è una piccola 2 volumi hatchback con portellone posteriore, piuttosto squadrata e la cui impostazione tecnica era ispirata alla giapponese Daihatsu Cuore. Oltre ovviamente alla Cinquecento questa vettura è particolarmente simile alla Daewoo Tico.

Dopo vari prototipi con motori derivati da quelli della Lada Samara, a causa delle eccessive difficoltà burocratiche, la Casa torinese si ritirò dal progetto, preferendo concentrarsi sullo sviluppo di un modello autonomo da produrre in Polonia (la futura Cinquecento).

Nel 1988, finalmente, venne presentata al pubblico la Oka, spinta da un 3 cilindri monoalbero in testa di 749cm³ (34cv), abbinato ad un cambio manuale a 4 marce.

L'evoluzione[modifica | modifica wikitesto]

Il modello iniziale della AutoVaz era una vettura bicilindrica a carburatore molto semplice senza alcun automatismo. Il rumore prodotto da tale automobile ricorda molto la Fiat 126. Nel 1998 avviene il primo restyle. Accanto ad alcuni (modesti) ritocchi interni ed esterni, la meccanica venne aggiornata: la cilindrata del motore passò a 993 cm³ (53cv). Nel 1991 la licenza produttiva e l'assemblaggio vennero trasferiti al consorzio СеАЗ (Seaz), presso lo stabilimento di Serpukhov (nel distretto di Mosca). La Seaz ha poi prodotto la "СЕАЗ-11116" che è il seguito della precedente "ВАЗ-11113": motorizzazione a 3 cilindri conforme alle normative Euro II a iniezione (Bosch) a 5 marce.

Nel Marzo 2009 viene terminata la produzione a causa della crisi economica, gli alti costi di produzione e la poco redditività del progetto.

Intanto la Lada ha progettato ed esposto un prototipo di auto "low cost" sulla falsariga del vecchio modello della Oka presentando una city car nominata "Oka-2" ma tuttora non ancora in produzione.[1]

Gallerie[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Foto 1 Foto 2

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili