Labrichthys unilineatus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Labrichthys unilineatus
Labrichthys unilineatus juvenile.jpg
esemplare giovanile
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Labridae
Genere Labrichthys
Specie L. unilineatus
Nomenclatura binomiale
Labrichthys unilineatus
(Guichenot, 1847)

Labrichthys unilineatus (Guichenot, 1847), unica specie del genere Labrichthys è un pesce di acqua salata appartenente alla famiglia Labridae[2].

Habitat e Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Proviene dalle barriere coralline dell'oceano Pacifico e dell'oceano Indiano[3]. È stato localizzato in particolare in Micronesia, Seychelles, Aldabra e lungo le coste dell'Africa orientale, in particolare Kenya, Tanzania e Mozambico[2]. Vive a profondità non particolarmente elevate, intorno ai 20 m, nelle zone ricche di coralli[1].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Presenta un corpo compresso lateralmente, non molto alto né allungato, con la testa abbastanza appuntita e dotata di spesse labbra gialle, molto evidenti[3]. La pinna caudale ha il margine arrotondato, la pinna dorsale è lunga, quella anale più corta. Non supera i 17,5 cm.

La livrea cambia molto durante la vita del pesce: i giovani sono prevalentemente neri, con due linee bianche orizzontali, una più evidente che attraversa tutto il corpo passando dall'occhio e terminando sul bordo della pinna caudale, e una più sottile sul ventre. Gli esemplari adulti, invece, non presentano aree bianche, anche se c'è un dimorfismo sessuale abbastanza evidente[1]: le femmine sono verdi- brunastre scure, mentre i maschi presentano delle macchie blu-violacee sulla testa ed un'area giallastra dietro le pinne pettorali[4]. Le labbra sono sempre gialle negli adulti.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Viste le loro abitudini alimentari, questi esemplari sono soliti nuotare dove è presente un gran numero di coralli duri[3].

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

La sua dieta non è molto varia, ma è composta soprattutto da polipi di cnidari[5], in particolare del corallo Acropora[1].

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

È oviparo e la fecondazione è esterna.

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

Viene classificato come "a rischio minimo" (LC) dalla lista rossa IUCN perché non è minacciato da particolari pericoli a parte il deterioramento delle barriere coralline[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e (EN) Pollard, D, Labrichthys unilineatus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ a b (EN) Labrichthys unilineatus in WoRMS 2014 (World Register of Marine Species).
  3. ^ a b c (EN) L. unilineatus in FishBase. URL consultato il 12 novembre 2013.
  4. ^ Immagini di L. unilineatus.
  5. ^ alimentazione di L. unilineatus. URL consultato il 12 novembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci