Labradorite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Labradorite
Labradorite detail.jpg
Classificazione Strunz VIII/J.07-50
Formula chimica (Ca,Na)(Si,Al)4O8
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallino trimetrico
Sistema cristallino triclino
Parametri di cella  
Gruppo puntuale 1
Gruppo spaziale C1
Proprietà fisiche
Densità 2,68 - 2,72 g/cm³
Durezza (Mohs) 6-6,5
Sfaldatura perfetta, buona lungo le direzioni (001), (010), (110)
Frattura da irregolare a concoide
Colore bruno, verde pallido, incolore, grigio-nerastro, grigio-biancastro, giallo
Lucentezza vitrea
Opacità da trasparente a translucida
Striscio  
Diffusione   diffuso
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce - Minerale

La labradorite è una varietà di anortite con un ratio di albite/anortite che varia da 30/70 a 50/50. Con formula chimica (Na, Ca)(Al, Si)4O8 con tracce: Fe; K; H2O. Nelle sue forme e colorazioni migliori è utilizzato in gioielleria, questi pezzi hanno la particolarità di possedere un gioco di colori dal riflesso metallico normalmente varianti tra il blu e il verde, ma nei pezzi migliori può mostrare tutto lo spettro dei colori.

Utilizzo[modifica | modifica wikitesto]

In gioielleria viene lavorata comunemente a cabochon, i pezzi migliori possono anche essere tagliati.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

Granulare, sovente in blocchi compatti

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Giacimenti principali[modifica | modifica wikitesto]

Giacimenti secondari[modifica | modifica wikitesto]

Forma in cui si presenta in natura[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni tipi di Labradorite presentano il fenomeno della labradorescenza, fenomeno ottico che si manifesta con il luccichio differente a seconda di dove proviene l'illuminazione.

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia