La vita davanti a sé (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La vita davanti a sé
Titolo originale La vie devant soi
Paese di produzione Francia
Anno 1977
Durata 105 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Moshé Mizrahi
Soggetto Romain Gary
Sceneggiatura Moshé Mizrahi
Fotografia Néstor Almendros
Montaggio Sophie Coussein
Musiche Dabket Loubna e Philippe Sarde
Scenografia Bernard Evein
Interpreti e personaggi

La vita davanti a sé è un film di Moshé Mizrahi, tratto dall'omonimo romanzo di Romain Gary (scritto sotto lo pseudonimo di Émile Ajar), che ha vinto l'Oscar al miglior film straniero nel 1978. Vale soprattutto come saggio di bravura di Simone Signoret e dall'eccellente prestazione di Mohamed Zinet.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Narra la storia di Madame Rosa, ex prostituta ebrea, residente in un quartiere dove coabitano neri, musulmani ed ebrei. Scampata al campo di concentramento, decide di allevare i figli delle colleghe. In miseria, alla fine dei suoi giorni, ha accanto a sé uno dei suoi protetti.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema