La sposa di Chucky

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La sposa di Chucky
Titolo originale Bride of Chucky
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1998
Durata 89 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.85:1
Genere orrore, commedia
Regia Ronny Yu
Soggetto Don Mancini
Sceneggiatura Don Mancini
Produttore Grace Gilroy
Produttore esecutivo Don Mancini
Casa di produzione Midwinter Productions Inc.
Fotografia Peter Pau
Montaggio Randy Bricker
Musiche Graeme Revell
Scenografia Alicia Keywan
Costumi Lynne MacKay
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani
Premi
« Chucky Gets Lucky »
(Tagline del film)

La sposa di Chucky (Bride of Chucky) è un film horror statunitense del 1998, diretto da Ronny Yu. Il film omaggia già nel titolo originale Bride of Chucky, quello che da sempre è considerato un caposaldo del genere horror: Bride of Frankenstein (in italiano La moglie di Frankenstein di James Whale, 1935). Dopo sette anni di silenzio, il regista orientale resuscita il ciclo di vita della famosa bambola.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Chucky torna nuovamente in vita. Questa volta grazie alla sua ex-fidanzata Tiffany che, dopo averlo recuperato e portato nella roulotte dove lei vive, lo ricostruisce (nel film precedente Chucky finì triturato su un'elica gigante) dandogli di nuovo vita grazie a un rito di magia nera. Con un blitz e con la giusta ispirazione al film La moglie di Frankenstein (che infatti scorre sullo schermo di una TV all'interno della roulotte), Chucky la uccide e ne trasferisce l'anima nel corpo di pezza di una bambola femmina che lei stessa gli aveva regalato per farsi beffa di lui. Dopo di che, tutti e due cominciano a creare una serie di omicidi truculenti, fino a che non trovano due ragazzi, in cui decidono di trasferire le loro anime. In seguito, dopo averli catturati, Chucky e Tiffany, con il medaglione di Chucky trovato nella bara del suo vecchio corpo umano, si stanno per trasferire nei corpi dei due ragazzi, fino a quando Tiffany decide di non farlo. Tra le due bambole scaturisce una lotta, fino a che Chucky non ha la meglio, ferendo a morte l'altra bambola con un coltello. lui stesso però, viene ucciso dalla ragazza, per mezzo di una pistola. Sembra tutto finito, ma quando un poliziotto si avvicina al corpo della bambola in cui vi era Tiffany, si risveglia per un momento, facendo nascere in quel frangente, un bambino. Dopo di che Tiffany muore, mentre il bambino nato attacca il poliziotto, facendo intuire che in vita ora vi è un erede dello spietato assassino Chucky.

Tra le altre citazioni cinematografiche del regista di Hong Kong Ronny Yu, va segnalata quella, invero implicita, ad Assassini nati di Oliver Stone.

La saga[modifica | modifica sorgente]

La sposa di Chucky, è il quarto film della saga de La bambola assassina.

Omaggi[modifica | modifica sorgente]

DVD[modifica | modifica sorgente]

A partire dal 5 dicembre 2006 è disponibile, come per i precedenti appuntamenti, il DVD di La sposa di Chucky.

Distribuzioni[modifica | modifica sorgente]

Paese Data della Prima
Stati Uniti Stati Uniti 15 ottobre 1998
Singapore Singapore 17 dicembre 1998
Australia Australia 7 gennaio 1999
Argentina Argentina 14 gennaio 1999
Brasile Brasile 22 gennaio 1999
Nuova Zelanda Nuova Zelanda 18 febbraio 1999
Portogallo Portogallo 27 febbraio 1999
Francia Francia 10 marzo 1999
Thailandia Thailandia 2 aprile 1999
Spagna Spagna 9 aprile 1999
Paesi Bassi Paesi Bassi 15 aprile 1999
Corea del Sud Corea del Sud 1º maggio 1999
Portogallo Portogallo 14 maggio 1999
Finlandia Finlandia 4 giugno 1999
Indonesia Indonesia 12 giugno 1999
Regno Unito Regno Unito 18 giugno 1999
Giappone Giappone 26 giugno 1999
Danimarca Danimarca 16 luglio 1999
Ungheria Ungheria 29 luglio 1999
Germania Germania 9 settembre 1999
Islanda Islanda 10 settembre 1999
Italia Italia 25 agosto 2000

Premi[modifica | modifica sorgente]

Anno Risultato Award Categoria Artista
1999 Nominato Saturn Award Migliore attrice Jennifer Tilly
Migliore film horror
Migliore sceneggiatura Don Mancini
MTV Movie Award Miglior cattivo Chucky
Vinto Fantastic'Arts Premio della giuria Ronny Yu
2000 Vinto Fantafestival Migliore attrice Jennifer Tilly
Migliori effetti speciali

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema