La spia perfetta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La spia perfetta
Titolo originale A Perfect Spy
Autore John le Carré
1ª ed. originale 1986
Genere Romanzo
Sottogenere Giallo
Lingua originale inglese

La spia perfetta è un romanzo di spionaggio di John le Carré, pubblicato nel 1986.

Si tratta di un'opera che si discosta un po' dagli standard dell'autore, costruita intorno ai flash back che ci raccontano la vita di un padre e di un figlio, il loro rapporto, le loro diversità.

Il romanzo raccoglie stralci della stessa vita dell'autore, come il periodo di studi a Berna e la passione per la letteratura tedesca del protagonista. È considerato uno dei romanzi più maturi di Carré.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Al centro delle vicende è un personaggio nuovo, Magnus Pym: appunto "la spia perfetta", l'agente che si muove, si nasconde e vive completamente nell'ombra.

Pym vive a Vienna con la seconda moglie Mary e un figlio, Tom, che studia in un collegio dell'Inghilterra. La sua esistenza si svolge tranquilla, tra ricevimenti di diplomatici e rapporti sui contatti avuti. Fino a quando il padre di Pym, Richard T. Pym, muore. Inizia allora un viaggio retrospettivo attraverso le vite del padre e del figlio, che porterà i servizi segreti dell'occidente a dare la caccia a Magnus, la spia perfetta.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura