La spia (film 1952)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La spia
Lа spia (film 1952).png
Una scena del film
Titolo originale The Thief
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1952
Durata 85 min
Colore B/N
Audio sonoro
Rapporto 1,37 : 1
Genere spionaggio, thriller, noir, drammatico
Regia Russell Rouse
Sceneggiatura Clarence Greene, Russell Rouse
Produttore Clarence Greene
Produttore esecutivo Harry M. Popkin
Fotografia Sam Leavitt
Montaggio Chester W. Schaeffer
Musiche Herschel Burke Gilbert
Scenografia Joseph St. Amand
Costumi Maria P. Donovan
Interpreti e personaggi

La spia (The Thief) è un film del 1952 diretto da Russell Rouse, con protagonista Ray Milland.

Particolarità del film è l'assenza totale di dialoghi; sono udibili solo i suoni ambientali e i versi dei personaggi.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Un solitario scienziato statunitense collabora in segreto con gli agenti di una potenza straniera, ai quali consegna informazioni riservate, da lui sottratte al proprio Paese.

Tormentato dai sensi di colpa, soffre anche di ansia e claustrofobia nelle attese snervanti vicino al telefono, che squilla per avvertirlo degli incontri a cui recarsi.

Non potendone più, decide infine, dopo aver involontariamente causato la morte di un uomo che lo inseguiva, di abbandonare l'attività di spia e di costituirsi alle autorità, nonostante gli fossero stati forniti dei documenti falsi per espatriare.

Critica[modifica | modifica sorgente]

Il Morandini commenta: «È un film sonoro, ma senza una parola di dialogo. Sul piano formale è tutt'altro che disprezzabile e riesce a raggiungere una innegabile tensione drammatica in più di una sequenza. R. Milland è bravissimo nella sua interpretazione di nevrotico. Scritto da R. Rouse con Clarence Greene, ha i limiti di ogni narrazione imperniata su una scommessa stilistica. Al risultato concorre la suggestiva ambientazione realistica negli esterni di Washington e New York»[1].

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Nel 1952 il National Board of Review of Motion Pictures l'ha inserito nella lista dei migliori dieci film dell'anno.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Laura, Luisa e Morando Morandini, Il Morandini. Dizionario dei film 2001, Zanichelli, Bologna, 2000, p. 1261. ISBN 88-08-03105-5.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema