La spada della verità (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Legend of the Seeker
Legend of the Seeker Logo.png
Immagine tratta dalla sigla originale della serie televisiva
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2008-2010
Formato serie TV
Genere fantasy, avventura
Stagioni 2
Episodi 44
Durata 42 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Risoluzione 720p
Colore colore
Audio Dolby Digital 5.1
Crediti
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Produttore Sam Raimi
Produttore esecutivo Sam Raimi, Robert Tapert, Joshua Donen, Ned Nalle, Kenneth Biller
Casa di produzione ABC Studios
Paperboy Productions
Renaissance Pictures
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 1º novembre 2008
Al 22 maggio 2010
Rete televisiva Syndication
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 5 luglio 2011
Al 6 settembre 2012
Rete televisiva Rai 2
Prima TV in italiano (pay TV)
Dal 8 dicembre 2009
Al 11 gennaio 2011
Rete televisiva Sky Uno

La spada della verità (Legend of the Seeker) è una serie televisiva fantasy che ha esordito il 1º novembre 2008 negli Stati Uniti.[1] Cancellata dopo la fine della seconda stagione, è liberamente tratta dall'omonima saga letteraria dello scrittore Terry Goodkind.

Gli episodi, prodotti da Sam Raimi, sono stati girati in Nuova Zelanda ed hanno per protagonisti il Cercatore della verità Richard Cypher (Craig Horner), la misteriosa Depositaria Kahlan Amnell (Bridget Regan)[2], l'affascinante Mord-Sith Cara Mason (Tabrett Bethell) e il burbero e saggio Mago del Primo Ordine Zeddicus Zu'l Zorander (Bruce Spence).

In Italia è stata trasmessa su Sky Uno dall'8 dicembre 2009 all'11 gennaio 2011, e in chiaro su Rai 2 dal 5 luglio 2011 al 6 settembre 2012 e su Rai 4 dal 6 novembre 2013.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia si svolge in un mondo immaginario creato dallo scrittore Terry Goodkind. Le tre principali province sono le Terre dell'Ovest, le Terre Centrali e D'Hara. Le Terre dell'Ovest sono separate dalle Terre Centrali da un confine magico, creato per impedire a qualsiasi magia di penetrare nelle Terre dell'Ovest. Vicino alle Terre Centrali si trova D'Hara, territorio governato dal tiranno Darken Rahl.

Stagioni[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 22 2008-2009 2009-2010
Seconda stagione 22 2009-2010 2010-2011

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi de La spada della verità.
  • Richard Cypher (stagioni 1-2), interpretato da Craig Horner.
    Il Cercatore, è colui che ha il compito di riportare la pace nel mondo, sconfiggendo il malvagio e potente Darken Rahl. Si innamora di Kahlan. È cresciuto come figlio adottivo di una famiglia di campagna, sotto lo sguardo di Zedd fino al giorno in cui Kahlan piomba nella sua vita attraverso il confine invalicabile delle Terre Centrali. Nel corso delle due stagioni scoprirà l'identità dei genitori, in particolare sarà molto turbato da quella del padre. Scoprirà di essere dotato di un grande potere magico a tratti oscuro.
  • Kahlan Amnell (stagioni 1-2), interpretata da Bridget Regan.
    È una Depositaria (in seguito Madre Depositaria), assieme a Zedd, aiuta Richard nella sua impresa. Infatti ogni Cercatore è accompagnato dalla "sua" Depositaria con cui condivide un legame speciale. Si innamora di Richard.
  • Zeddicus Zu'l Zorander (stagioni 1-2), interpretato da Bruce Spence.
    È un mago del Primo Ordine, molto potente, ed è il nonno di Richard.
  • Cara Mason (stagioni 1-2), interpretata da Tabrett Bethell.
    È una Mord-Sith. Nella prima stagione è fedele a Darken Rahl, ma poi lo tradisce, provocandone la morte. In seguito a questo evento, le sue sorelle la cacciano e si unisce a Richard e alla sua compagnia.
  • Darken Rahl (stagioni 1-2), interpretato da Craig Parker.
    Il tiranno delle Terre Centrali e di D'Hara, continua le sue trame di potere anche al fianco del Guardiano del mondo sotterraneo. Ha un legame di sangue con Richard.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

  • Chase Brandstone (stagione 1), interpretato da Jay Laga'aia.
    È il guardiacaccia e capitano delle guardie delle Terre dell'Ovest.
  • Michael Cypher (stagione 1), interpretato da David de Lautour.
    È il fratellastro di Richard.
  • Jennsen Rahl (stagione 1-2), interpretata da Brooke Williams.
    È la a sorella minore di Richard e Darken Rahl ed è immune a qualsiasi forma di magia.
  • Denna (stagione 1-2), interpretata da Jessica Marais.
    È una Mord-Sith molto scaltra e una tra le preferite di Darken Rahl. Viene uccisa da Cara nella seconda stagione.
  • Nicci (stagione 2), interpretata da Jolene Blalock e in seguito da Emily Foxler .
    È una ex Sorella dell'Oscurità che inizialemente combatte per conto del Guardiano, poi per conto di se stessa. Uccisa due volte, viene riportata in vita prima dalle sue Sorelle e poi da Darken Rahl, che vuole vendicarsi per un torto subito, ruberà gli immensi poteri di Richard e diventerà la maga più potente del mondo.
  • Shota (stagione 1-2), interpretata da Danielle Cormack.
    È una strega molto potente in grado di prevedere il futuro e lanciare maledizioni.
  • Sorella Marianna (stagione 2), interpretata da Elizabeth Blackmore.
    È una Sorella dell'Oscurità.
  • Dennee Amnell(stagione 1-2), interpretata da Tania Nolan.
    È una Depositaria, è la sorella minore di Kahlan e partorisce un figlio maschio. Per salvarlo dalle Mord-Sith lo annega. Viene uccisa da Cara e riportata in vita da Denna in un nuovo corpo.
  • Thaddicus Zorander (stagioni 1-2), interpretato da Jon Brazier.
    È il fratello di Zedd, al contrario del fratello e privo di magia per le leggi della loro famiglia il cui sangue magico salta delle generazioni.
  • Demmin Nass (stagione 1), interpretato da Renato Bartolomei.
    È un Generale D'Hariano, braccio destro di Darken Rahl.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Debutta a novembre la Spada della Verità
  2. ^ Trovati i protagonisti per la serie tv tratta dalla Spada della Verità su fantasymagazine.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]