La serie infernale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La serie infernale
Titolo originale The A.B.C. murders
Autore Agatha Christie
1ª ed. originale 1936
Genere Romanzo
Sottogenere giallo
Lingua originale inglese
Serie Hercule Poirot
Preceduto da Delitto in cielo
Seguito da Non c'è più scampo

La serie infernale è un romanzo giallo di Agatha Christie, pubblicato per la prima volta nel 1936. Ha per protagonista il popolare personaggio di Hercule Poirot.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Introduzione[modifica | modifica sorgente]

Poirot rivela all'amico Hastings le sue inquietudini, dovute a una lettera anonima a lui indirizzata, firmata A.B.C., che preannuncia un delitto nella cittadina di Andover. Poirot avverte Scotland Yard e attende; il delitto puntualmente avviene, e un'anziana tabaccaia di nome Alice Ascher viene trovata uccisa. Un mese dopo accade un episodio analogo, che ha come luogo Bexhill-on-Sea e come vittima la giovane cameriera Betty Barnard. Una terza lettera indica come luogo del delitto Churston e la tragedia si ripete. Ormai la polizia e Scotland Yard sono in allerta e alla ricerca del misterioso A.B.C., mentre Poirot organizza una squadra di investigatori dilettanti con i parenti delle vittime. Sfruttando le sue famose "cellule grigie" e andando oltre quello che appare, Poirot riuscirà a scoprire chi ha commesso gli efferati delitti.

Intreccio[modifica | modifica sorgente]

Un serial killer sta uccidendo, in modo apparentemente casuale, delle persone seguendo le iniziali del loro nome e della città dove si trovano: Alice Asher ad Andover, Betty Barnard a Bexhill-on-Sea, Sir Carmichael Clark a Churston. L’assassino spedisce a Poirot delle lettere prima di ogni omicidio, scrivendo dove e quando avverrà l’omicidio, ma l’investigatore e la polizia arrivano sempre in ritardo. Il serial killer si firma A.B.C., e sul luogo di ogni delitto lascia una Guida Ferroviaria A.B.C. accanto al cadavere.

Poirot e la polizia brancolano nel buio finché una serie di indizi li porta a sospettare che l’assassino viaggi per lavoro, magari come rappresentante. L’omicidio “D” a Doncaster non va a buon fine e un uomo di nome Alexander Bonaparte Cust si presenta ad una stazione di polizia e si consegna.

Il caso sembra chiuso, ma sebbene Cust abbia confessato gli omicidi, afferma di non aver mai sentito parlare di Hercule Poirot, e non riesce a spiegare le lettere, nonostante siano state scritte con la sua macchina da scrivere. Cust, inoltre, è affetto da epilessia ed ha dei momenti di blackout mentali, per questo non riesce a ricordare gli omicidi, ma pensa di averli commessi lui perché si trovava nelle vicinanze di ogni scena del delitto. Poirot non crede alla colpevolezza dell’uomo e più tardi è in grado di dimostrare l’innocenza di Cust.

Nel finale a sorpresa della storia Poirot rivela che è stato il fratello di Sir Carmichael Clark, Franklin Clark, che voleva i suoi soldi e le sue proprietà, a commettere gli omicidi in modo da far sembrare la morte di suo fratello una casualità dovuta alle sue iniziali. Franklin ha conosciuto Cust per caso ed ha deciso di usarlo nel suo piano. Ha fatto credere a Cust di essere stato assunto come rappresentante e gli ha dato un itinerario da seguire ben preciso, per assicurarsi che fosse sempre presente sulla scena del delitto. Come tocco finale, ha inviato a Cust una scatola con dentro delle Guide Ferroviarie A.B.C., e una macchina da scrivere, con cui aveva in precedenza scritto le lettere a nome del fantomatico serial killer A.B.C.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

  • Hercule Poirot, famoso investigatore
  • Arthur Hastings, fedele amico di Poirot
  • Franz Ascher, rudere d'uomo
  • Signor Barnard, padre di Betty e Megan
  • Signora Barnard, madre di Betty e Megan
  • Megan Barnard, sorella di Betty
  • Franklin Clarke, fratello di Sir Carmichael Clarke
  • Lady Clarke, moglie di sir Carmichael
  • Thora Grey, segretaria di Sir Carmichael
  • Ispettore Crome, incaricato delle indagini
  • Alexander Bonaparte Cust, un uomo insignificante
  • Mary Drower, giovane ragazza
  • Donald Fraser, fidanzato di Betty
  • Ispettore Glen, incaricato delle indagini
  • Ispettore Japp, di Scotland Yard
  • Ispettore Kelsey, incaricato delle indagini
  • James Partridge, un testimone
  • Albert Riddell, un testimone

Film tratti dal romanzo[modifica | modifica sorgente]

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Malavasi Editore: La serie infernale