La rivincita delle damigelle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La rivincita delle damigelle
Titolo originale Revenge of the Bridesmaids
Paese Stati Uniti
Anno 2010
Formato film TV
Genere Commedia
Durata 95 min
Lingua originale Inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 1.78 : 1
Colore colore
Audio stereo
Crediti
Regia James Hayman
Sceneggiatura David Kendall, Bob Young, Stephanie Phillips, Mark Amato
Interpreti e personaggi
Fotografia Neil Roach
Musiche Danny Lux
Costumi Kathleen Felix-Hager
Effetti speciali Kip Taylor
Produttore Betsy Danbury, Beth Miller, Beth Schroeder
Prima visione
Prima TV Stati Uniti
Data 18 luglio 2010
Rete televisiva -
Prima TV in italiano (gratuita)
Data 3 dicembre 2010
Rete televisiva -

La rivincita delle damigelle (titolo originario: Revenge of the Bridesmaids) è un film tv del 2010 diretto da James Hayman.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Abigail (Raven-Symoné) e Parker (JoAnna Garcia ) lavorano a New York e decidono di fare ritorno nella loro città natale, Lembert in Louisiana, per l'anniversario di nozze dei genitori di Parker. Parker è un'attrice che però non riesce a emergere perché viene scartata nei provini, mentre Abigail, dopo il suo primo libro che ha riscosso un discreto successo ha il blocco dello scrittore e non ha idee per il suo secondo romanzo. In città scoprono che una loro amica d'infanzia, la cara e dolce Rachel (Chryssie Whitehead), sarà damigella d'onore al matrimonio fra un'altra vecchia amica Caitlyn (Virginia Williams), egocentrica e prepotente, e Tony.

Tony in precedenza era stato il fidanzato di Rachel fino a quando Caitlyn aveva interferito: Caitlyn, approfittando di un litigio incorso fra i due, aveva avuto una notte d'amore con Tony e gli aveva poi fatto credere di essere rimasta incinta, quindi quello sarebbe stato un matrimonio riparatore. Nonostante questo, Rachel e Tony rimangono innamorati. Abigail e Parker decidono allora di intervenire: non credono che Caitlyn sia veramente incinta e riescono a diventare damigelle d'onore, dopo averne "eliminate" due per sostituirsi al loro posto, con l'idea di aiutare Rachel a sabotare il matrimonio dall'interno e riprendersi il suo amore.

Ricattando un'altra delle damigelle, Lizzie, scoprono che il campione di urina risultato positivi alle analisi era della sorella incinta e non di Catlyne. Così grazie all'aiuto del testimone dello sposo, un poliziotto, le ragazze fanno di tutto per rovinare la cerimonia: con una serie di telefonate boicottano l'organizzazione del matrimonio, fiori, statue di ghiaccio, tende, abito nuziale, tutto non è più come la sposa aveva deciso. È in quel momento[non chiaro] che assistono ad una conversazione tra Caitlyn, collerica per gli inconvenienti, e la terribile madre Olivia (Beth Broderick), scoprendo che il matrimonio era solo un'operazione di convenienza economica, perché la madre aveva dissipato tutto il loro patrimonio e Tony era ricchissimo, quindi grazie a questo matrimonio avrebbe salvato la loro splendida villa chiamata "belle fontaine".

Purtroppo la madre sospetta che dietro agli intoppi con i fornitori ci sia il loro zampino, e scopre Rachel, Abigail e Parker mentre distruggono un finto abito da sposa finto messo apposta per smascherarle. Le fa arrestare e portare al distretto di polizia e mentre fanno le foto (è qui che inizia il film in medias res) Parker confessa a Henry[è il poliziotto testimone dello sposo, citato prima?] di essere innamorata di lui e di aver fatto quei reati per salvare l'amore di Tony e Rachel. Così lui le scarcera, e loro tre compiono l'ultimo estremo gesto per impedire il matrimonio: rapiscono la sposa, la legano, la convincono a bere molto thè, al frutto della passione, per poter far analizzare le urine,portandola in ospedale, e quindi smascherala. Non riescono nell'intento ma Abigail fa un video in cui Catlyne rivela di non essere incinta. Poi la riportano nella villa dove tutto è pronto per celebrare le nozze per mostrare quel video a Tony. Lui, avendo intuito qualcosa, le confessa che i titoli finanziari del padre erano falsi e che era diventato povero, dopo di che Catlyne rivela che non vuole più sposarlo e che l'attesa del bambino era solo una bugia per entrare in possesso di tutte le sue ricchezze. Lei e la madre vanno via bevendo e urlando. Tony chiede a Rachel di sposarlo e lei accetta, nonostante lui le dica che in realtà era ancora ricco e quella era solo una messa in scena. Dopo tre mesi il matrimonio viene celebrato e anche Rachel e Tony si mettono insieme[già detto prima, anzi ora si stanno sposando ...]. Ovviamente Abigail e Parker sono le damigelle.

Parker ottiene una importante parte in un film come poliziotta (dove Henry le fa da consulente), e Abigail finalmente scrive il suo secondo libro, intitolato, naturalmente, "La rivincita delle damigelle".

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Nel marzo 2010, Raven-Symoné ha annunciato che sarebbe stata la star in una commedia romantica imminente per ABC Family. Questo è il suo primo film per la televisione dal The Cheetah Girls 2 nel 2006. Le riprese hanno avuto luogo nell'aprile del 2010 a New Orleans, Louisiana. Jim Hayman ha diretto il film.

Riferimenti[modifica | modifica sorgente]

Abigail e Parker confrontano la falsa gravidanza di Caitlyn a quella del film Ufficiale e gentiluomo (1982). Abigail afferma che il personaggio di Lisa Eilbacher, finge di essere incinta al fine di ottenere che il personaggio di David Keith, la sposi e siccome Caitlyn da piccola aveva visto quel film centinaia di volte, crede che abbia adottato la stessa strategia.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione