La richiesta del sangue

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pilato si lava le mani, del Tintoretto, 1566-1567, Venezia, Scuola Grande di San Rocco.

La richiesta del sangue è la maledizione pronunciata dal popolo ebraico sollevato dalle autorità giudaiche testimoniata dal Vangelo secondo Matteo (Mt27,25) con la quale addossa su se stesso la responsabilità di voler versare il sangue di Gesù colpevolizzando anche la propria stirpe. La battuta testimoniata da Matteo ha enfatizzato la colpevolezza del popolo ebraico nell'assassinio di Cristo ed è stata spunto di antisemitismo.

« 24 Pilato, vedendo che non otteneva nulla, ma che si sollevava un tumulto, prese dell'acqua e si lavò le mani in presenza della folla, dicendo: «Io sono innocente del sangue di questo giusto; pensateci voi». 25 E tutto il popolo rispose: «Il suo sangue ricada su di noi e sui nostri figli». »
(Vangelo secondo Matteo 27,24-25)
Cristianesimo Portale Cristianesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cristianesimo