La principessa e il ranocchio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La principessa e il ranocchio
The Princess and the Frog logo.jpg
Il titolo originale del film
Titolo originale The Princess and the Frog
Lingua originale Inglese
Paese di produzione USA
Anno 2009
Durata 97 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere animazione, fantastico, commedia, musicale
Regia Ron Clements, John Musker
Soggetto basato sulla fiaba omonima dei Fratelli Grimm
Sceneggiatura Ron Clements, Rob Edwards, Greg Erb, John Musker, Jason Oremland
Produttore Peter Del Vecho
Produttore esecutivo John Lasseter
Casa di produzione Walt Disney Animation Studios
Distribuzione (Italia) Walt Disney Pictures
Character design Rick Maki
Animatori Dale Baer, Eric Daniels, Ian Gooding, Bert Klein
Montaggio Jeff Draheim
Musiche Randy Newman
Scenografia James Aaron Finch
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

La principessa e il ranocchio (The Princess and the Frog) è un film d'animazione in tecnica tradizionale, il 49º classico Disney secondo il canone ufficiale. È liberamente ispirato alla fiaba Il principe ranocchio.

Il film è diretto da John Musker e Ron Clements (già registi de La sirenetta e Aladdin), mentre la colonna sonora è stata composta da Randy Newman.

Il film è stato distribuito l'11 dicembre 2009 negli Stati Uniti (con un'uscita limitata il 25 novembre a New York e Los Angeles[1]) e il 18 dello stesso mese in Italia e nella Svizzera italiana.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia si svolge nel 1926 a New Orleans.

Tiana è una bambina di colore figlia della sarta Eudora, che confeziona abiti per l'amica di Tiana, Charlotte, la figlia di Eli "Gran Papà" la Bouff, un ricco signore del luogo. Una sera Eudora legge alle bambine la fiaba del principe ranocchio: Charlotte dice con entusiasmo che pur di diventare principessa bacerebbe cento ranocchi, mentre l'altra bambina sembra essere disgustata dall'idea (per questo, è il primo film Disney la cui fiaba cita sé stessa, in quanto essa viene raccontata all'inizio e poi rivissuta dai protagonisti). Ella condivide il sogno del padre James: aprire un ristorante tutto suo. Tiana cresce, e purtroppo il padre muore prima che il sogno si sia realizzato.

La ragazza crede fermamente in questo sogno, e lavora giorno e notte (letteralmente) per accumulare abbastanza denaro con cui affittare un locale. Intanto il principe Naveen di Maldonia giunge in città a bordo di una nave, seguito dal valletto Lawrence, in cerca di donne e di jazz, le sue passioni, per recarsi a villa La Bouff dove si terrà un ballo mascherato. S'imbatte però in un perfido mago voodoo, il Dr. Facilier, chiamato anche Uomo ombra, che per ripagare dei debiti con degli amici dell'aldilà lo trasforma in un ranocchio convincendo Lawrence a prendere le sembianze di Naveen dicendogli di vendicarsi dei lunghi anni di umiliazioni. Il piano sarebbe quello di trasformare Lawrence nel principe Naveen grazie a un talismano contenente il sangue del principe, sposare Charlotte e prendere la fortuna di Gran Papà La Bouff a metà (60/40).

A villa La Bouff Tiana distribuisce dei bignè quando riceve la visita degli agenti immobiliari che la informano che il locale sarà venduto a un miglior offerente. Tiana, delusa, inciampa e per errore si sporca con i bignè e Charlotte le fa indossare un costume da principessa. Naveen, sfuggito ai due rapitori, incontra per caso Tiana sul terrazzo della villa LaBouff. La ragazza, che aveva pregato la Stella della sera di realizzare il suo sogno, si stupisce vedendo che in cambio riceve solo un ranocchio. Questi le chiede di baciarla e in cambio le esaudirà un desiderio, visto che la sua famiglia è tanto ricca. Tiana si convince e lo bacia. Qui però accade l'inaspettato: non è Naveen a ridiventare un uomo, ma Tiana a trasformarsi in una rana.

Tiana, infatti, non è una principessa: l'abito che indossava (solo un costume per la festa), aveva ingannato l'ingenuo principe. Arrabbiata, Tiana si lancia contro Naveen e durante la lite i due precipitano fuori dalla finestra e scombussolano la festa per poi volare con dei palloncini lontano verso la palude, dove incontreranno qualche simpatico amico, come l'alligatore Louis (Pino Insegno) che suona la tromba (ha imparato seguendo le imbarcazioni che attraversano il fiume) e la lucciola Ray (Luca Laurenti), innamorato della Stella della Sera, chiamata "Evangeline" da lui. Tutti insieme, faranno un viaggio attraverso il bayou, per raggiungere Mamma Odie, una strega woodoo, che dovrebbe essere in grado di far tornare normali Tiana a Naveen. Durante il viaggio, i due si innamorano. Dopo aver trovato Mamma Odie, scoprono che per tornare umani, Naveen dovrà baciare Charlotte (una principessa) entro la fine del martedì grasso.

Durante la festa, Naveen viene rinchiuso da Facilier, mentre Lawrence sta per sposarsi con Charlotte. Tiana, dopo aver saputo da Ray che Naveen voleva chiederle di sposarlo, vede Lawrence trasformato in Naveen e crede che sia davvero lui. Perciò scappa via, mentre Ray trova il vero Naveen e lo libera. Dopo essere stato liberato, Naveen tenta di fermare la cerimonia. Ci riesce, ma viene nuovamente catturato da Lawrence. Ma, con l'aiuto di Ray, Naveen riesce a togliergli l'amuleto vudù. Ray scappa via, inseguito dalle ombre cattive, aiutanti di Facilier. Ray raggiunge Tiana dandole l'amuleto e dicendole di scappare, mentre lui affronta le ombre. Inizialmente le batte, ma viene poi attaccato da Facilier che lo schiaccia. A quel punto, arriva Louis che cerca di aiutare l'amico in difficoltà. Tiana, inseguita dalle ombre cattive, sta per rompere l'amuleto, ma viene fermata da Facilier, che la ritrasforma in umana e fa apparire il ristorante di Tiana.

Facilier promette a Tiana di darle il ristorante, se lei gli restituisce l'amuleto, ma lei non ci casca e getta l'amuleto tentando di romperlo, ma non riuscendoci. Con un colpo di fortuna, però, Tiana riesce a riprenderlo e distruggerlo e Facilier viene trascinato nell'aldilà. Poi corre da Naveen che sta per baciare Charlotte. Li interrompe, dicendogli di amarlo. A quel punto, è troppo tardi, è già mezzanotte, per cui il bacio di Charlotte non ha alcun effetto. Subito dopo, torna Louis con Ray che sta morendo. Tiana e Naveen, dicono a Ray che staranno insieme, ma da rane. Subito dopo, Ray muore. Al funerale, una stella si accende: è Ray, che ora può davvero stare con Evangeline,una stella. Tiana e Naveen si sposano e quando si baciano, i due tornano umani, perché ora Tiana è una principessa. Dopo il matrimonio, i due danno i soldi ai due signori del ristorante e lo aprono insieme. Louis intrattiene il pubblico, mentre Tiana e Naveen sono i direttori.

Ora il sogno di Tiana, è davvero realtà.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Tiana: è una giovane ragazza afro-americana di 19 anni, molto intelligente e realista che lavora come cameriera per poter acquistare il ristorante sognato da lei e suo padre. A differenza della sua amica Charlotte, non crede nel vero amore. Mentre partecipa a una festa indetta nella casa dei La Bouff riceve la brutta notizia che gli agenti immobiliari hanno intenzione di vendere il locale che vuole affittare al miglior offerente. Tentando di farsi dare chiarimenti, inciampa rovinandosi il vestito. Dopo essersi cambiata il principe Naveen trasformato in ranocchio la scambia per una principessa, ma il bacio, invece di far tornare umano il principe, trasforma Tiana in una rana. Durante il viaggio per andare da mamma Odie, inizialmente ha degli attriti con Naveen, ma alla fine se ne innamora segretamente.
  • Naveen: è il principe dell'immaginario regno di Maldonia. Ha 20 anni ed è amante della musica jazz e delle belle donne. I suoi genitori lo hanno diseredato perché è uno spendaccione. Si lascia abbindolare dal dottor Facilier che gli fa credere di poterlo fare diventare ricco all'istante. In realtà lo stregone lo trasforma in un ranocchio. Riesce a convincere Tiana a baciarlo promettendole i soldi per il ristorante, ma il risultato non è quello sperato. Durante il viaggio Naveen si rende conto del suo comportamento sbagliato e, riuscendo a correggersi, si innamora di Tiana.
  • Louis: alligatore con la passione per la musica jazz che aiuta i personaggi principali nelle loro avventure. Nel doppiaggio originale l'alligatore Louis parla il francese cajun (un idioma di derivazione franco-acadiana con numerosi prestiti linguistici dall'inglese e dallo spagnolo), mentre nel doppiaggio italiano parla normalmente.
  • Ray: è una strana lucciola che aiuta i due protagonisti nelle loro avventure. verso la fine della storia muore, schiacciata da Facilier mentre cerca di proteggere i suoi amici. È innamorato di una stella, Evangeline, e, quando muore, si trasforma anch'egli in stella per starle sempre a fianco.
  • Mamma Odie: è una sacerdotessa voodoo cieca centonovantasettenne ma molto perspicace che vive nelle profondità delle paludi della Louisiana, insieme al suo serpente domestico juju. Nel film aiuta Naveen e Tiana a tornare umani e celebra il loro matrimonio.
  • Facilier: è uno stregone voodoo malvagio, la cui esistenza è legata a un amuleto. Trasforma Naveen in un ranocchio per far sposare il maggiordomo di questi (sotto le spoglie del principe) con Charlotte La Bouff e poter ottenere il controllo della città di New Orleans (dato il padre di Charlotte ne è il sindaco). Viene sconfitto da Tiana quando la ragazza distrugge l'amuleto.
  • Eli Gran Papà La Bouff: il padre di Charlotte.
  • James: il padre di Tiana.
  • Eudora: la madre di Tiana.
  • Charlotte La Bouff: è una ricca ereditiera di 19 anni, viziata, romantica e capricciosa, ma anche generosa e di buon cuore. È la migliore amica di Tiana che spesso chiama Charlotte "Lottie". Ha sempre sognato di poter trovare il vero amore e crede di trovarlo in Naveen (anche se non sa che non è il vero principe). Quando comprende che Naveen ama Tiana, promette di baciarlo senza costringerlo a sposarla, anche se ormai è troppo tardi perché la mezzanotte del martedì grasso è passata.
  • Lawrence: Valletto di Naveen. Dopo la trasformazione del principe in ranocchio, e stanco della sua vita come servitore sottomesso, decide di collaborare con Facilier trasformandosi in Naveen per sposare Charlotte La Bouff ed ereditare la ricchezza di Gran Papa.
  • Evangeline: è la fidanzata di Ray. Lui crede che sia una lucciola, ma alla fine Tiana arrabbiata gli dice la verità: Evangeline e solo una stella, Ray, una palla di aria calda chilometri e chilometri da qui. In realtà, Evangeline ha un ruolo importante nella storia: è la 'stella della sera' che Tiana cita all'inizio del film ai suoi genitori, è citata speso da Charlotte che sostiene esaudisca i desideri. Quando Ray muore, arriverà vicino alla sua Evangeline.
  • Henry e Harvey Fenner : Sono due fratelli immobiliari che inizialmente erano in affari con Tiana ma poi cambiano cliente, anche se alla fine quando Tiana e Naveen si presentano nel loro ufficio devono accettare la loro offerta, non solo per via di Louis.
  • Reggie, Due Dita e Darnell: Sono tre cacciatori poco esperti e tutti sgradevoli d'aspetto, vengono però messi K.O. e poi in fuga da Tiana e Naveen in forma di rane. Reggie è il capo, tappetto con naso aquilino e orecchie a sventola, Due dita vagamente simile a Reggie solo che è di semplice statura e ha solo due dita su un mano ed è il più brutale del trio, Darnell invece è il gigante obeso poco intelligente e imbranato.
  • Buford:Buford è il cuoco del bar in cui lavorava Tiana. Si tratta di un omone afro-americano sovrappeso e calvo, antipatico e critico, specie nei confronti di Tiana, poiché assilla la giovane col fatto che non sarebbe mai riuscita a ottenere i soldi per il ristorante.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora del film è composta da 8 canzoni:

  • La vita a New Orleans (Down in New Orleans) cantata da Sergio Cammariere e nella versione originale da Dr. John, descrive le situazioni iniziali della storia, dal lavoro di cameriera di Tiana all'arrivo in città del Principe Naveen;
  • A un passo dai miei sogni (Almost There) cantata da Karima, fa vedere come sarà il ristorante di Tiana dopo che avrà comprato il locale;
  • Gli amici nell’aldilà (Friends on the Other Side) eseguita da Luca Ward, è la canzone del Dr. Facilier, mostra come egli convinca Lawrence ad essere complice del suo piano malefico e trasformi Naveen in un ranocchio;
  • Il mio sogno si realizzerà (When We’re Human) eseguita da Pino Insegno, Stefano Rinaldi e Karima, mostra come i personaggi, trasportati da Louis, stiano andando da Mamma Odie esprimendo le loro emozioni nel sapere che diverranno umani;
  • Giù per il bayou (Gonna take you there) eseguita da Luca Laurenti, mostra come la lucciola Ray, avendo capito che i protagonisti hanno sbagliato strada per colpa di Louis, decida di portarli lui stesso da Mamma Odie con la sua vasta famiglia di lucciole;
  • La mia Evangeline (Ma Belle Evangeline) eseguita da Luca Laurenti, è una serenata che egli dedica alla sua fiamma Evangeline (in realtà la Stella dei desideri, che Ray crede sia una lucciola) e nella quale Naveen e Tiana capiscono di amarsi;
  • Scava un po' più a fondo (Dig a little deeper) eseguita da Maria Cristina Brancucci e Karima, è la canzone di Mamma Odie, in cui lei cerca di far capire a Tiana e Naveen che per spezzare l'incantesimo devono innamorarsi tra di loro, senza successo;
  • La vita a New Orleans (ripresa) (Down in New Orleans) eseguita da Karima, è la canzone finale del film nella quale Tiana, con l'aiuto di Naveen e Louis, riesce ad aprire il ristorante; Naveen riesce a uscire dallo stile di vita precedente, riuscendo così ad essere benaccettato dai genitori e Louis riesce a suonare la tromba nel locale di Tiana.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'acquisizione della Pixar nel 2006, i nuovi dirigenti della Disney Ed Catmull e John Lasseter si dissero fortemente intenzionati a sviluppare un nuovo cartone animato[2]. Poco dopo il progetto venne affidato ai registi Ron Clements e John Musker[3].

Da una prima bozza della trama si scoprì che con questo film la Disney stava tornando al genere musical già visitato con successo negli anni '90[4].

Nel novembre 2006 l'incarico per la composizione della colonna sonora e delle canzoni del film passò da Alan Menken (storico compositore di musical per la Disney) a Randy Newman, il cui genere musicale (jazz) è più coerente all'ambientazione del film[5].

Il 1º dicembre 2006, presso il "Manhattan Theatre Source" (New York City) fu tenuta una conferenza stampa, in cui venne svelato il cast e parte della trama[6].

Il casting cominciò nel febbraio 2007; il ruolo di doppiatore della protagonista fu conteso da Tyra Banks[7], Alicia Keys[8], Jennifer Hudson e Anika Noni Rose[7]. La difficoltà di trovare un adeguato interprete, con la giusta voce e che sapesse recitare e cantare, è stata risolta nella versione italiana scegliendo Domitilla D'Amico per la parte recitata, in seguito affiancata da Karima per le canzoni.

A marzo 2007, durante l'annuale meeting della Walt Disney Company, il compositore Randy Newman e la brass band Dirty Dozen eseguirono il brano "Dirty Dozen Brass Band", testo poi inserito nel film[9].

Il 19 aprile 2007 fu confermata Anika Noni Rose come voce della Principessa Tiana[10]. Il 5 luglio, l'attore Keith David fu chiamato a doppiare l'antagonista del film, il Dottor Facilier[11].

Il 7 aprile 2008 la Disney annuncia in una presentazione pubblica i suoi progetti futuri fino al 2012, fra cui questo film. Con l'occasione vengono raccontati in maggiore dettaglio la trama e i protagonisti del film e vengono mostrati molti disegni preparatori[12].

Il 29 luglio 2008 viene aperto il sito ufficiale del film, contenente il primo teaser trailer, immagini e informazioni sul cast tecnico e artistico.

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film, pur posizionandosi in classifica con buoni risultati, non ha avuto il successo sperato con il ritorno al disegno tradizionale. Negli Stati Uniti ha incassato in totale circa 99.155.000 di dollari arrivando comunque al primo posto tra i film più visti, mentre in Italia, con un buonissimo incasso di circa 9.366.008 di euro, viene sorpassato da cinepanettoni come Natale a Beverly Hills di Neri Parenti e Io & Marilyn di Leonardo Pieraccioni raggiungendo comunque la quarta posizione già nella prima settimana di programmazione.

A ogni modo, il film, ha raggiunto un buon incasso totale di 267.045.765 di dollari, contro il budget di 105 milioni.

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Critiche di razzismo e discriminazione sono state rivolte alla Walt Disney Company a causa del fatto che la protagonista, che inizialmente è una serva (per poi diventare principessa), sia afro-americana. Tuttavia le note di biasimo mosse nei confronti di Walt Disney sono state da molti considerate futili in quanto la quasi totalità delle principesse delle fiabe Disney sono personaggi di status umile, prima di diventare personaggi regali (Biancaneve, Cenerentola, Belle...).

L'azienda ha risposto alle accuse ribadendo che il colore della pelle è stato scelto proprio per dare una nuova "linea" alle future pellicole[13].

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Dr. Facilier come look risulta ispirato a quello del Baron Samedi, la divinità vudù della mitologia haitiana.
  • La scena in cui i protagonisti fuggono dagli alligatori nella palude ricorda molto quella in cui i topolini Bianca e Bernie di Le avventure di Bianca e Bernie scappano dai coccodrilli di Madame Medusa Bruto e Nerone, e del Re leone 2 quando Kiara e Kovu scappano dai coccodrilli.
  • Tiana si aggrappa al bus nello stesso modo in cui Belle si aggrappa al carretto durante la canzone Il racconto di Belle nel classico La bella e la bestia.
  • Quando Tiana e Naveen (versioni ranocchio) stanno sul battello l'uno accanto a l'altra e lei si stringe a lui, sono identici a Aladdin e Jasmine quando osservano i fuochi d'artificio cinesi.
  • Quando i due ranocchi sfuggono per la prima volta agli alligatori nella palude, Naveen chiede di salire sull'albero dove di nasconde Tiana e lei risponde "Trova il tuo albero" ("Find your own tree"). Una citazione alla scena finale del film "Il conte di Montecristo" di Rowland V. Lee del 1934
  • Durante la canzone Il mio sogno si realizzerà Louis riproduce le stesse mosse dell'orso Baloo nel film Il libro della giungla, specie quando è lungo sul fiume della palude e "traghetta" Tiana e Naveen (trasformati in rane) proprio come l'orso faceva con Mowgli.
  • La Stella della Sera (chiamata Evangeline da Ray) è un omaggio e riferimento alla Stella dei Desideri di Pinocchio.
  • Mamma Odie fa apparire il suo bastone magico nello stesso modo in cui la Fata Smemorina di Cenerentola fa apparire la sua bacchetta magica.
  • Durante la festa di martedì grasso si possono distinguere un carro con la ricostruzione di Agrabah (con un Jafar che pone le sue mani su di essa) e un altro sovrastato da Re Tritone, chiari riferimenti ai film Aladdin e La sirenetta. Entrambi questi film furono diretti dagli stessi registi della "Principessa e il Ranocchio".
  • Durante la festa in maschera, invece, appare tra i personaggi travestiti anche Bo Peep di Toy Story, con la sua pecorella.
  • Durante il film Tiana dice a Ray che Evangeline non è una lucciola ma una stella, "una palla di aria calda a milioni di chilometri da qui"; Pumbaa nel film Il Re Leone definisce le stelle allo stesso modo: "io pensavo che fossero masse gassose che bruciavano a miliardi di chilometri di distanza". Sempre del Re Leone è presente un'altra citazione: Timon infatti affermava che le stelle altro non erano che lucciole rimaste attaccate al cielo; alla fine del film, effettivamente, Ray si trasforma in una stella apparendo vicino ad Evangeline. Le due stelle ricordano molto la direzione per l'Isola che non c'è nel classico Le avventure di Peter Pan.
  • La scena in cui Facilier sussurra all'orecchio di Tiana, ingannandola, che se lei gli dà il talismano, lui le darà il suo ristorante, ricorda molto quella di Hercules quando Ade sussurra a Meg che se lei scopre il punto debole dell'eroe protagonista, lui la libererà.
  • Quando Tiana alla fine rompe il talismano di Facilier, compaiono tutti gli spiriti e le maschere tribali per portare il malvagio uomo nel loro regno. In particolare 3 maschere si avvicinano verso lo spettatore (parlando di punti di vista) con un sorrisetto perverso. Analoga cosa avviene nel Re Leone quando le tre iene Shenzi, Banzai e Ed intrappolano Simba e Nala nel cimitero degli elefanti.
  • Quando Charlotte sta per baciare Naveen, l'orologio della Chiesa suona la mezzanotte, interrompendo i due personaggi. Lo stesso accade per Cenerentola e il Principe quando stanno per scambiarsi il primo bacio.
  • La scena della lotta con i cacciatori di rane, in cui Naveen (sempre in versione ranocchio) si nasconde sopra la testa di uno dei cacciatori e dice agli altri due cacciatori di fare silenzio, mentre invece tirano poi pian piano una clava, per poi tirarla sulla testa dell'altro cacciatore, cercando di colpire Naveen, è identica a cui quando il Grillo Parlante si posiziona sul cappello della Volpe e raccomanda al Gatto di fare silenzio, mentre questi invece tira fuori il suo martello pian piano e colpisce la Volpe nel film Pinocchio.
  • La canzone Il mio sogno si realizzerà ricalca lo stesso contesto di Voglio diventar presto un re de Il Re Leone mentre la canzone La mia Evangeline ricorda Baciala de La sirenetta. In quest'ultima canzone, Tiana e Naveen si guardano proprio come Simba e Nala ne Il re leone durante la canzone L'amore è nell'aria stasera.
  • Nella scena iniziale in cui parte la canzone 'La vita a New Orleans', poco prima della comparsa del titolo, si può notare una signora in alto a sinistra, che da una finestra scuote un tappeto. Quest'ultimo è lo stesso del film Aladdin, diretto dagli stessi registi.
  • Durante la sua canzone, Mamma Odie prende una perla che poi fa a vedere a Tiana e Naveen. Mentre la cerca lancia via diversi oggetti, tra i quali la lampada di Aladdin.
  • Il modo in cui Charlotte guarda il falso Naveen durante il loro matrimonio è identico al modo in cui Vanessa (In realtà Ursula) guarda Eric ne La sirenetta.
  • Il fatto che la vita del dottor Facilier sia legata a un ciondolo e che alla fine Tiana glielo rompa, si lega molto al film Anastasia: in quest'ultimo l'esistenza di Rasputin è legata a un filtro che alla fine viene distrutto dalla protagonista.
  • Durante la fuga di Tiana e Naveen dalla festa di Charlotte, vengono coperti da un costume di giraffa e il cane di Charlotte, Stella li insegue. Un signore vestito da polpo, che li vede, getta il vino dai bicchieri da cui sta bevendo. Scena analoga avviene nel classico Disney Gli Aristogatti (quando la banda di Scat-cat viene seguita dal topo Groviera per liberare Duchessa e i suoi gattini, un signore, vedendoli, versa per terra una bottiglia di vino credendo di aver ecceduto nel bere).
  • Quando Tiana e Naveen cadono sulla batteria, il musicista, per mandarli via, cerca di prenderli con le bacchette, proprio come fa il 7º nano Cucciolo per scacciare la mosca.
  • Quando Mamma Odie chiama Naveen e Tiana "saltafossi" lo stesso soprannome lo dice Lucignolo al Grillo Parlante nel film Pinocchio
  • La scena iniziale contiene molte citazioni: quando si va molto vicino alla casa di Charlotte lungo il viale sembra la scena iniziale di Lilli e il vagabondo, un carro che attraversa la strada sembra quello de Gli aristogatti inoltre Charlotte tiene in braccio un gattino che assomiglia a Minou sempre de Gli aristogatti e si vede la cima del castello di Aurora della bella addormentata nel bosco

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]


  • Più volte Facilier chiama Naveen "principe ranocchio", ricordando così il nome dell'opera da cui è stato tratto il film.
  • Nella versione cinematografica italiana, all'inizio della canzone "A un passo dai miei sogni", la madre di Tiana muove la bocca senza proferire parola: evidentemente è un errore di doppiaggio. Nella versione edita in DVD e Blu-ray l'errore è stato corretto.
  • Una canzone della colonna sonora italiana ("A un passo dai miei sogni") è stata cantata dalla vincitrice di My Camp Rock, Martina Russomanno.
  • Nelle scena nel mondo degli spirti nella canzone "Gli amici nell'aldilà" il Dr. Faciliter si cala sul viso una mascherina da scheletro; unita anche al suo abbigliamento, richiama la figura del Baron Samedi, importante figura delle credenze vudù.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Pamela McClintock, Disney moves up 'Princess' release in Variety, 10 marzo 2009. URL consultato l'11-03-2009.
  2. ^ (EN) Disney procede col futuro "Princess", Dark Horizons, 27-07-2006. URL consultato il 09-05-2008.
  3. ^ (EN) Rhett Wickham: Si lavora!, Laugh In Place, 23-06-2006. URL consultato il 09-05-2008.
  4. ^ (EN) La Disney torna con l'animazione, Internet Move Database News, 27-07-2006. URL consultato il 09-05-2008.
  5. ^ (EN) Ken Pellman, The Frog Princess gets a new composer, The Disney Blog, 17-11-2006.
  6. ^ (EN) Casting de "Frog Princess", Animated News, 01-12-2006. URL consultato il 09-05-2008.
  7. ^ a b (EN) La principessa Anika e il rospo, E! Online, 20-04-2007. URL consultato il 09-05-2008.
  8. ^ (EN) La Keys punta al cinema, E! Online, 05-02-2007. URL consultato il 09-05-2008.
  9. ^ (EN) New Orleans è l'ambientazione del nuovo film Disney, Yahoo! News. URL consultato il 09-05-2008.
  10. ^ (EN) Le voci di "Frog Princess", E! Online, 19-04-2007. URL consultato il 09-05-2008.
  11. ^ (EN) Keith David approda come "Rospo"?, The Hollywood Reporter, 07-05-2007. URL consultato il 09-05-2008.
  12. ^ (EN) The Walt Disney Studios rolls out slate of 10 new animated motion pictures through 2012 in Disney Corporate press releases, 8 aprile 2008.
  13. ^ (EN) Brad Brevet, Non Racist 'Princess and the Frog' Visual Development Pics, Rope Of Silicon, 11-08-2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]