La principessa Sissi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la serie animata, vedi La principessa Sissi (serie animata).
La principessa Sissi
La principessa Sissi.jpg
Romy Schneider (Sissi)
Titolo originale Sissi
Lingua originale tedesco
Paese di produzione Austria
Anno 1955
Durata 102 min
Colore colore Agfacolor
Audio sonoro
Genere romantico, storico
Regia Ernst Marischka
Soggetto Ernst Marischka
Sceneggiatura Ernst Marischka
Produttore Ernst Marischka e Karl Ehrlich
Fotografia Bruno Mondi
Montaggio Alfred Srp
Musiche Anton Profes
Scenografia Fritz Jüptner-Jonstorff

Alexander Sawczynski: assistente direttore artistico

Costumi Leo Bei, Gerdago, Franz Szivats
Trucco Fritz Jelinek, Jupp Paschke, Heinz Stamm
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Doppiaggio originale:

Riedizione TV:

La principessa Sissi (Sissi) è un film del 1955 diretto da Ernst Marischka con protagonisti Romy Schneider, Karlheinz Böhm, Magda Schneider, Uta Franz, Gustav Knuth, Vilma Degischer e Josef Meinrad.

Primo di una trilogia di film sulla vita dell'imperatrice austriaca Elisabetta di Baviera. Gli altri sono: Sissi, la giovane imperatrice del 1956 e Sissi - Il destino di un'imperatrice del 1957. I film offrono una versione edulcorata e romantica della vita di Sissi, dal fidanzamento ai primi anni di matrimonio, e molte sono le imprecisioni o le inesattezze storiche relative alla vita della giovane imperatrice e dei suoi familiari.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Siamo nel 1853. La sedicenne principessa Elisabetta di Baviera, detta "Sissi", segue la madre e la sorella Elena alla corte austriaca, riunita a Bad Ischl per il compleanno dell'imperatore Francesco Giuseppe, dove, all'insaputa dei più, è in programma il fidanzamento ufficiale tra Elena (Nené) e il sovrano. La mattina prima però, mentre arriva a palazzo, Franz viene casualmente arpionato alla giacca da un amo da pesca. Guardando in giù verso il torrente l'imperatore vede una giovane ragazza con la canna da pesca, vestita in abiti da campagna. È proprio Sissi, che sale a scusarsi. Colpito dalla ragazza, l'imperatore scende e passeggia con lei per conoscerla meglio ma Sissi non gli rivela di essere proprio sua cugina,che non vede da molti anni, e sorella della sua promessa sposa. Franz se ne innamora follemente e rimane sbalordito quando la rivede al ballo ufficiale che doveva sancire il suo fidanzamento con Nené.

Tutti si aspettano che offra il bouquet di rose ad Elena, ufficializzando il fidanzamento ma, tra la sorpresa generale, Franz offre invece i fiori e l'anello a Sissi. Tutti i presenti capiscono che c'è un cambiamento repentino della situazione, anche la madre dell'imperatore nonché zia materna della sposa, l'arciduchessa Sofia, che, in seguito, cerca di osteggiare il matrimonio ritenendo Sissi troppo giovane e sbarazzina per ricoprire la carica d'imperatrice. Alla fine però dovrà arrendersi alla ostinazione del figlio, e il matrimonio avrà luogo, con tutto lo sfarzo e la magnificenza soliti per questi eventi.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu prodotto dalla Erma-Film.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Distribuito in Austria dalla Sascha Filmverleih, il film fu presentato a Vienna il 21 dicembre 1955. In Germania uscì il giorno dopo, il 22 dicembre, distribuito dalla Herzog-Filmverleih. Dato il suo grande successo, il film godette di una distribuzione a livello mondiale e di varie riedizioni. Il 25 dicembre 1998, ne fu presentata in TV la versione restaurata[1].

Doppiaggio italiano[modifica | modifica sorgente]

Per quanto riguarda le versioni italiane dei tre film, in origine le doppiatrici italiane di Sissi/Romy Schneider furono Rita Savagnone per i primi due film e Maria Pia Di Meo per il terzo (fonte: Le voci del tempo perduto di Gerardo Di Cola), ma tali versioni sono oggi introvabili; le edizioni italiane oggi disponibili (anche in DVD) sono quelle ridoppiate negli anni ottanta dalla CVD di Oreste Lionello, dove la voce di Sissi è quella di Cristiana Lionello mentre Claudio Capone doppia Karlheinz Böhm (Francesco Giuseppe) e Melina Martello è Magda Schneider (Duchessa Ludovica).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ IMDb Release Info

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema