La papessa Giovanna (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La papessa Giovanna
Titolo originale Pope Joan
Lingua originale inglese
Paese di produzione Regno Unito
Anno 1972
Durata 132'
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2.35:1
Genere drammatico
Regia Michael Anderson
Sceneggiatura John Briley
Produttore Kurt Unger
Produttore esecutivo Leonard C. Lane
Fotografia Billy Williams
Montaggio Bill Lenny
Musiche Maurice Jarre
Scenografia Elliot Scott
Costumi Jackie Cummins
Trucco Gordon Bond, George Partleton
Interpreti e personaggi

La papessa Giovanna è un film del 1972 diretto da Michael Anderson. Produzione tedesca uscì con il titolo originale Pope Joan.

Soggetto[modifica | modifica sorgente]

Basato su di una leggenda medievale sulla Papessa Giovanna, narra la storia di una donna inglese, educata a Magonza e vestita in abiti maschili che, a causa della natura convincente del suo travestimento, divenne un monaco con il nome di Johannes Anglicus. Venne eletta dopo la morte di papa Leone IV (17 luglio 855) in un'epoca in cui l'investitura del papa avveniva in modo fortuito, prendendo il nome di Giovanni VIII.

La papessa non praticava l'astinenza sessuale e rimase incinta di uno dei suoi tanti amanti. Durante la solenne processione di Pasqua nella quale il Papa tornava al Laterano dopo aver celebrato messa in San Pietro, quando il Corteo Papale era nei pressi della basilica di San Clemente, la folla entusiasta si strinse attorno al cavallo che portava il Pontefice. Il cavallo reagì, quasi provocando un incidente. Il trauma dell'esperienza portò ad un parto prematuro.

Scopertone il segreto, la papessa Giovanna venne fatta trascinare per i piedi da un cavallo, attraverso le strade di Roma, e lapidata a morte dalla folla inferocita nei pressi di Ripa Grande.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema