La papessa (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La papessa
La Papessa.JPG
Una scena del film.
Titolo originale Die Päpstin
Lingua originale inglese
Paese di produzione Germania, Regno Unito, Italia, Spagna
Anno 2009
Durata 149 min.
Colore colore
Audio sonoro
Genere epico, drammatico, storico
Regia Sönke Wortmann
Soggetto Donna Woolfolk Cross (Romanzo)
Casa di produzione Constantin Film, ARD Degeto Film, Dune Films
Distribuzione (Italia) Medusa film
Montaggio Hans Funck
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La papessa (Die Päpstin) è un film del 2009 diretto da Sönke Wortmann, tratto dall'omonimo romanzo di Donna Woolfolk Cross. Il film è uscito in Germania il 19 ottobre 2009[1] ed è stato distribuito nelle sale cinematografiche italiane il 4 giugno 2010.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

« Questa è Roma, Giovanna, qui le persone scomode le uccidono. »
(Gerold)

Johanna (in italiano Giovanna, interpretata da Johanna Wokalek) è una ragazza nata ad Ingelheim nell'814 d.C. e non accetta quello che il destino pare riservare a una donna in quell'epoca: matrimonio e figli.

Contro il parere del padre severo, e contro le stesse regole della Chiesa cattolica, seguendo la sua profonda fede, decide di frequentare la scuola cattedrale di Dorstadt. Qui conosce il conte Gerold (David Wenham), nobile alla corte del vescovo, del quale diventa prima amica e poi si innamora.

La partenza di Gerold per la guerra di successione al trono di Carlo Magno è motivo di profonda riflessione per Johanna, che si rende conto del fatto che essere donna le preclude la possibilità di seguire la vita che desidera.

Prende così una difficile decisione, travestendosi da uomo ed assumendo la nuova identità di fratello Johannes Anglicus (che in italiano significa Giovanni l'Inglese, derivante dal latino), per entrare come monaco benedettino nell'abbazia di Fulda ed iniziare una carriera che, inaspettatamente, la porterà ai vertici ecclesiastici fino al soglio pontificio. Sarà in ciò ostacolata da Anastasio.

Nel frattempo la Papessa aspetta un figlio da Gerold, situazione che preoccupa i due nel caso di un'eventuale scoperta da parte dell'opinione pubblica. Per questo motivo decidono di scappare nel giorno di Pasqua. Tuttavia quel giorno, durante una processione, alcuni uomini offendono la Papessa così Gerold li affronta in duello. Lui perisce e la donna muore pochi minuti dopo perdendo sangue a causa di un aborto spontaneo. I romani così scoprono che il Papa è una donna, mentre Anastasio viene accusato dell'omicidio di Gerold e condannato all'esilio in un monastero per alcuni anni.

Tornato libero, Anastasio molti anni dopo scrive una cronaca che raccoglie la cronologia di tutti i papi, evitando di menzionare Giovanna. Roma e la Chiesa accettano il libro così da cancellare la vicenda della Papessa e l'imbarazzo di aver avuto un capo della Chiesa di sesso femminile.

Differenze con il romanzo[modifica | modifica sorgente]

Johanna, eletta secondo la leggenda come Giovanni VIII, così come è riportato nel romanzo era succeduta a Papa Leone IV (a sua volta succeduto a Papa Sergio II) nell'855. Nel film, invece, la sua elezione viene anticipata all'847 subito dopo Sergio, sovrapponendosi a Leone, né viene mai chiamata col nome pontificale di Giovanni VIII ma solo come Papa Giovanni Anglicus. Nel romanzo il fidato consigliere di Sergio è suo fratello Benedetto e non Anastasio, che, nel romanzo, viene scomunicato da Papa Leone. Nel romanzo inoltre Sergio muore di gotta, da cui Johanna alla fine non riesce a salvarlo; non è avvelenato da Anastasio, che fa avvelenare invece Leone da uno dei "suoi uomini", il vice-domino Valdiperto, per potergli succedere al trono, anche se il suo tentativo - sia nel film che nel romanzo - è vanificato dall'elezione di Johanna.

Il film presenta discordanze anche con quella che è la leggenda popolare della Papessa: secondo la leggenda, infatti, Giovanna sarebbe stata istruita per volontà dello stesso padre, che nel film è descritto come un personaggio negativo e misogino. Inoltre, la presunta Papessa sarebbe stata originaria dell'Inghilterra, non della Germania, che non spiegherebbe altrimenti il soprannome monastico Anglicus. Nel film, per spiegare l'origine del soprannome Anglicus, viene detto dalla stessa Giovanna che ciò è dovuto alle origini inglesi del padre, trasferitosi in Sassonia per convertire i pagani.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) La papessa (2009) | Release info, IMDb. URL consultato il 2 luglio 2014.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema