La mia flotta privata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La mia flotta privata
Titolo originale McHale's Navy
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1997
Durata 108 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85 : 1
Genere azione, commedia
Regia Bryan Spicer
Soggetto Peter Crabbe, Andy Rose
Sceneggiatura Peter Crabbe
Produttore Bill Sheinberg, Sid Sheinberg
Casa di produzione Bubble Factory, Sheinberg Productions
Fotografia Buzz Feitshans IV
Montaggio Russell Denove, Catherine Stroud
Musiche Dennis McCarthy
Scenografia Gene Rudolf, Kim Hix
Costumi Michael T. Boyd
Trucco Rebecca George, Gina Homan, Robin Jacobs
Interpreti e personaggi

La mia flotta privata (McHale's Navy) è un film statunitense del 1997 diretto da Bryan Spicer.

È un film commedia con Tom Arnold, Dean Stockwell e Ernest Borgnine. È tratto dalla popolare serie televisiva Un equipaggio tutto matto (McHale's Navy, 1962–1966) da cui erano stati tratti altri due film: Marinai, topless e guai (1964) e McHale's Navy Joins the Air Force (1965).[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film, diretto da Bryan Spicer su una sceneggiatura di Peter Crabbe con il soggetto dello stesso Peter Crabbe e di Andy Rose,[2] fu prodotto da Bill Sheinberg e Sid Sheinberg per Bubble Factory e Sheinberg Productions[3] e girato a Barra de Navidad e Manzanillo in Messico[4] dal 15 aprile al 3 giugno 1996 con un budget stimato in 31.190.000 dollari.[5]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu distribuito negli Stati Uniti dal 18 aprile 1997[6] al cinema dalla Universal Pictures e per l'home video dalla MCA/Universal Home Video.[3]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[6]

  • in Canada il 18 aprile 1997
  • in Francia il 30 luglio 1997 (McHale's Navy: y a-t-il un commandant à bord?)
  • in Sudafrica il 22 agosto 1997
  • in Repubblica Ceca il 17 dicembre 1997 (in anteprima)
  • in Germania il 12 gennaio 1998 (in anteprima)
  • in Islanda il 10 febbraio 1998 (in anteprima)
  • in Finlandia l'11 febbraio 1998 (Hullunkurinen laivasto)
  • in Norvegia il 20 maggio 1998 (in anteprima)
  • nel Regno Unito nel giugno del 1998 (in anteprima)
  • in Italia nel luglio del 1998
  • in Spagna il 24 luglio 1998 (La armada de McHale)
  • in Ungheria (Gyagyások serege)
  • in Brasile (Marujos Muito Loucos)
  • in Slovenia (Razpuscena mornarica)
  • in Italia (La mia flotta privata)

Promozione[modifica | modifica sorgente]

Le tagline sono:[7]

  • "Dare to rock the boat.".
  • "He's Under Siege and Out-of-Control.".

Critica[modifica | modifica sorgente]

Secondo Leonard Maltin l'approccio è grossolano, la sceneggiatura è semplicistica e il prodotto finale sembra essere destinato ai giovanissimi.[8]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) La mia flotta privata - IMDb - Collegamenti ad altri film. URL consultato il 7 ottobre 2012.
  2. ^ La mia flotta privata - IMDb - Cast e crediti completi. URL consultato il 7 ottobre 2012.
  3. ^ a b La mia flotta privata - IMDb - Crediti per le compagnie di produzione e distribuzione. URL consultato il 7 ottobre 2012.
  4. ^ La mia flotta privata - IMDb - Luoghi delle riprese. URL consultato il 7 ottobre 2012.
  5. ^ La mia flotta privata - IMDb - Box office / incassi. URL consultato il 7 ottobre 2012.
  6. ^ a b La mia flotta privata - IMDb - Date di uscita. URL consultato il 7 ottobre 2012.
  7. ^ (EN) La mia flotta privata - IMDb - Tagline. URL consultato il 7 ottobre 2012.
  8. ^ Leonard Maltin, Guida ai film 2009, Dalai editore, 2008, p., ISBN 8860181631.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema