La legge e la signora

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La legge e la signora
Titolo originale The law and the lady
The Law and the Lady 1st ed.jpg
Autore Wilkie Collins
1ª ed. originale 1875
Genere romanzo
Sottogenere giallo
Lingua originale inglese
Ambientazione Londra
Protagonisti Valeria Brinton
Coprotagonisti Eustace Macallan
Altri personaggi Miserrimus Dexter

La legge e la signora fu pubblicato nel 1875 da Wilkie Collins. A differenza de La Pietra di Luna e La donna in bianco, non contiene elementi del sensazionale e del sovrannaturale, ma è strutturato come una vera e propria detective story.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Valeria Brinton, giovane e caparbia donna inglese, sposa il mite Eustace Woodville ma il matrimonio inizia sotto cattivi auspici. Pochi giorni dopo le nozze scopre, infatti, che suo marito l'ha sposata con un falso nome. Attraverso indagini fra gli amici di Eustace MacAllan (il suo vero nome), scopre che il suo sposo è stato processato tre anni prima per l'omicidio per avvelenamento della sua prima moglie, che lui non ha mai amato, e che la corte scozzese che lo ha processato lo ha assolto per mancanza di prove che lo inchiodassero. A causa di questa macchia sulla sua reputazione Eustace ha cambiato nome e ora abbandona Valeria per la vergogna e per la paura che la sposa potesse avere dubbi sulla sua innocenza mai dimostrata. Inizia qui la lunga indagine di Valeria per dimostrare l'estraneità di suo marito all'omicidio, che rappresenta anche l'unico modo per riportarlo al tetto coniugale. Farà la conoscenza di uno strano individuo: Miserrimus Dexter, amico di Eustace, presente nella casa in cui il delitto si è svolto. Che cercherà però di depistarla nelle indagini per nascondere la verità. Come poi si scoprirà, egli non è direttamente coinvolto nella morte della prima moglie di Eustace, ma, segretamente innamorato della moglie dell'amico, con le sue pressioni portò la signora MacAllan al suicidio per avvelenamento.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura