La freccia nera (miniserie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La freccia nera
LaFrecciaNera.png
Immagine dalla sigla
Paese Italia
Anno 2006
Formato miniserie TV
Genere avventura, drammatico
Puntate 6
Durata 540 min (totale)
Lingua originale italiano
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio
Colore colore
Audio stereo
Crediti
Regia Fabrizio Costa
Soggetto romanzo di Robert Louis Stevenson
Sceneggiatura Maria Carmela Cicinnati, Nicola Lusuardi, Riccardo Mazza, Giuseppe Zironi
Interpreti e personaggi
Fotografia Giancarlo Ferrando
Montaggio Cosimo Andronico
Musiche Stefano Caprioli
Scenografia Francesco Bronzi
Costumi Valter Azzini
Effetti speciali Germano Natali
Produttore Angelo Rizzoli jr, Fulvio Rossi
Produttore esecutivo Antonio De Simone
Casa di produzione Rizzoli Audiovisivi, R.T.I.
Prima visione
Prima TV Italia
Dal 12 ottobre 2006
Al 9 novembre 2006
Rete televisiva Canale 5

La freccia nera è una miniserie televisiva del 2006, diretta da Fabrizio Costa.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Nel formato originario, la fiction è composta da sei puntate, che vennero trasmesse in prima visione da Canale 5 nell'autunno del 2006.

La miniserie si ispira al romanzo omonimo di Robert Louis Stevenson, proprio come lo sceneggiato televisivo La freccia nera trasmesso in prima visione dalla RAI nel 1968.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia è ambientata nel Tirolo del XV secolo, conteso tra papato e impero, in luoghi diversi da quelli del romanzo di Stevenson.

Protagonisti sono il giovane Marco di Monforte (Riccardo Scamarcio) e Giovanna Bentivoglio di Fanes (Martina Stella), pupilla del potente vescovo Nicolas Krebs Cusano. Lei pur di difendere la sua eredità lasciatale dal padre va in guerra fingendosi un uomo: è li che i due giovani (promessi sposi) si conoscono e, pian piano, approfondiranno una amicizia che sfocerà in amore e poi in matrimonio.

Prima visione[modifica | modifica wikitesto]

Puntata Prima TV Italia Telespettatori Share
1 Prima puntata 12 ottobre 2006 5.874.000 23,78%[1]
2 Seconda puntata 19 ottobre 2006 4.647.000 19,34%[2]
3 Terza puntata 26 ottobre 2006 4.262.000 18,03%[3]
4 Quarta puntata 2 novembre 2006 3.847.000 16,56%[4]
5 Quinta puntata 6 novembre 2006 3.146.000 13,21%[5]
6 Sesta puntata 9 novembre 2006 4.163.000 18,79%[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Antonio Genna, Dati Auditel del 12 ottobre 2006, 13 ottobre 2006. URL consultato il 28-05-2010.
  2. ^ Antonio Genna, Dati Auditel del 19 ottobre 2006, 20 ottobre 2006. URL consultato il 28-05-2010.
  3. ^ Antonio Genna, Dati Auditel del 26 ottobre 2006, 27 ottobre 2006. URL consultato il 28-05-2010.
  4. ^ Antonio Genna, Dati Auditel del 2 novembre 2006, 03 novembre 2006. URL consultato il 28-05-2010.
  5. ^ Antonio Genna, Dati Auditel del 6 novembre 2006, 07 novembre 2006. URL consultato il 28-05-2010.
  6. ^ Antonio Genna, Dati Auditel del 9 novembre 2006, 10 novembre 2006. URL consultato il 28-05-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione