La forza del singolo (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La forza del singolo
La forza del singolо (film).png
una scena del film
Titolo originale The Power of One
Paese di produzione Australia, Francia, USA
Anno 1992
Durata 127 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia John G. Avildsen
Soggetto Bruce Courtenay
Sceneggiatura Robert Mark Kamen
Fotografia Dean Semler
Montaggio John G. Avildsen, Trevor Jolly
Musiche Johnny Clegg, Lebo M., Hans Zimmer
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La forza del singolo è un film tratto dal romanzo omonimo di Bryce Courtenay.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Interpretato da Morgan Freeman nel ruolo di Geel Piet, e da Stephen Dorff nel ruolo di Peekay, mette in luce il duro regime dell'apartheid iniziato nel 1948 (anno in cui viene ambientato questo film) in Sudafrica. Peekay, ormai diciottenne, fa la conoscenza di Gideon Duma (Alois Moyo) che lo persuade a combattere pacificamente il regime appena instaurato. Peekay incontra Maria (Fay Masterson), figlia del Politico Daniel Marais, di cui si innamora perdutamente; durante un blitz della polizia Maria perde la vita e Gideon un occhio, ma questo non scoraggia Peekay e Gideon nella loro missione.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel film appare un omonimo di Pieter Willem Botha, futuro capo del partito nazionalista, sostenitore dell'apartheid come il ragazzo che perseguita Peekay a scuola e poi come violento poliziotto.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema