La figlia del capitano (film 1947)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La figlia del capitano
Titolo originale La figlia del capitano
Paese di produzione Italia
Anno 1947
Durata 75 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Mario Camerini
Soggetto Aleksandr Puskin
Sceneggiatura Ivo Perilli, Mario Camerini, Steno, Mario Monicelli
Produttore Luigi Rovere e Dino de Laurentiis
Fotografia Aldo Tonti
Montaggio Mario Camerini
Musiche Fernando Previtali
Scenografia Piero Filippone
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

La figlia del capitano è un film del 1947 diretto da Mario Camerini.

Il soggetto è tratto dal romanzo omonimo di Aleksandr Puskin, tra gli sceneggiatori anche Steno e Mario Monicelli.

Sul medesimo soggetto, nel 1965 è stato girato uno sceneggiato televisivo dallo stesso titolo, La figlia del capitano.

È stato presentato in concorso al Festival di Cannes 1947.[1]

Aldo Silvani interpreta il ruolo di Mironov e allo stesso tempo doppia l'attore Gualtiero Tumiati.

La critica[modifica | modifica sorgente]

Alfredo Orecchio ha scritto su Il Messaggero del 12 ottobre 1947:

« [...] Il film merita in pieno il successo ottenuto a Cannes perché risolto con mezzi scenici sempre esatti, senza enfasi, senza inutili decorativismi ambientali, senza superflue compiacenze emotive.Per la prima volta Amedeo Nazzari partecipa intimamente alla natura del suo personaggio. La Dilian riesce a superare se stessa con una interpretazione sensibilizzata al massimo. Ottimi anche Gassman a Danova [...]. »

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Official Selection 1947, festival-cannes.fr. URL consultato il 25-1-2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema