La donna lupo di Londra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La donna lupo di Londra
Shewolf.jpg
la scena in cui June Lockhart prende consapevolezza della sua condizione
Titolo originale She-Wolf of London
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1946
Durata 61 min
Colore b/n
Audio sonoro
Genere orrore
Regia Jean Yarbrough
Sceneggiatura Dwight V. Babcock e George Bricker
Produttore Ben Pivar
Casa di produzione Universal Pictures
Trucco Jack P. Pierce
Interpreti e personaggi

La donna lupo di Londra (She-Wolf of London) è un film horror del 1946 diretto da Jean Yarbrough. La pellicola nel titolo omaggia il film del 1935 della stessa Universal, Werewolf of London. Il film non appartiene propriamente alla saga dell'uomo lupo, in quanto il licantropo in questo caso è una donna e non v'è traccia di Larry Talbot (Lon Chaney Jr.).

Trama[modifica | modifica sorgente]

Una giovane donna (June Lockhart) si rende conto, suo malgrado, di essere l'autrice di una serie di efferati crimini che avvengono nel parco di Londra notte tempo. Il suo promesso sposo intuisce che ella è affetta da licantropia e cerca di aiutarla. Ma la coppia deve fare i conti con la zia (Sara Haden), che invece tenta di far rinchiudere la nipote al fine di poter ereditare, insieme alla figlia, una fortuna.

Analisi del film[modifica | modifica sorgente]

Il film è un giallo, più che un horror, Il truccatore Jack P. Pierce, mette a segno un'altra maestria, ma il film è anche fotografato con la consueta eleganza dai tecnici che, come lo stesso Pearce, costituivano la squadra dei film horror della Universal nel periodo d'oro.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]