La donna di sabbia (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La donna di sabbia
La donna di sabbia.png
Una scena del film.
Titolo originale 砂の女, Suna no onna
Paese di produzione Giappone
Anno 1964
Durata 123 min / 147 min (director's cut)
Colore B/N
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Hiroshi Teshigahara
Soggetto Kôbô Abe
Sceneggiatura Kôbô Abe
Fotografia Hiroshi Segawa
Montaggio Fusako Shuzui
Musiche Tôru Takemitsu
Scenografia Totetsu Hirakawa e Masao Yamazaki
Interpreti e personaggi
Premi

La donna di sabbia (砂の女 Suna no onna?) è un film del 1964 diretto da Hiroshi Teshigahara, vincitore del Premio Speciale della Giuria al 17º Festival di Cannes.[1] Il film è tratto dall'omonimo libro di Kōbō Abe del 1962.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Uno scienziato che svolge ricerche sugli insetti in un deserto chiede ospitalità agli abitanti di un villaggio. Questi lo conducono nella capanna di una donna che si trova in fondo a una depressione sabbiosa raggiungibile solo con una scala di corda. Durante la notte la scala viene però rimossa. Intrappolato nel deserto, l'uomo si troverà combattuto tra il desiderio di libertà e l'amore, la pietà verso la donna fino alla decisione finale di non far ritorno alla civiltà.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Awards 1964, festival-cannes.fr. URL consultato l'11 giugno 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema