La dignità degli ultimi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La dignità degli ultimi
Dignitadegliultimi solanas.png
La polizia carica le Madri di Plaza de Mayo
Titolo originale La dignidad de los nadies
Paese di produzione Argentina, Brasile, Svizzera
Anno 2005
Durata 120 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere documentario, politico
Regia Fernando Ezequiel Solanas
Soggetto Fernando Ezequiel Solanas
Produttore Fernando Ezequiel Solanas per Cinesur
Montaggio Juan Carlos Macías, Martín Subirá
Musiche Gerardo Gandini

La dignità degli ultimi (La dignidad de los nadies) è un documentario del 2005 diretto da Fernando E. Solanas.

Il documentario rappresenta la seconda parte di un racconto dell'Argentina negli anni della crisi economica iniziato dal regista con il documentario Diario del saccheggio (2004).

Trama[modifica | modifica sorgente]

La gravissima crisi economica del 2001 ha messo in ginocchio l'economia argentina, impoverendo drammaticamente le classi medie e diffondendo fame e miseria tra i più poveri. La popolazione reagisce con grandi manifestazioni di protesta contro il governo e il Fondo Monetario Internazionale che portano alle dimissioni del presidente Fernando de la Rúa, ma anche alla dura repressione della polizia.

Il documentario racconta le storie di una serie di personaggi la cui vita è stata segnata dalla crisi e testimonia il loro tentativo di risollevarsi dal baratro sociale: dai piccoli proprietari terrieri che si battono contro le aste dei terreni alle multinazionali ai lavoratori del settore pubblico, dagli operai che occupano le fabbriche a semplici cittadini che si rimboccano le maniche per porre rimedio al dramma in cui il paese è sprofondato.

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema