La creatura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il personaggio immaginario creato da Mary Shelley, vedi Mostro di Frankenstein.
La creatura
Titolo originale The Unnamable
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1988
Durata 87 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85 : 1
Genere orrore
Regia Jean-Paul Ouellette
Soggetto H. P. Lovecraft
Sceneggiatura Jean-Paul Ouellette
Produttore Terry Benedict, Dean Ramser, Jean-Paul Ouellette
Produttore esecutivo Paul White
Casa di produzione KP Productions, Vidmark Entertainment, Yankee Classic Pictures
Fotografia Tom Fraser
Montaggio Wendy J. Plump
Musiche David Bergeaud
Scenografia Tim Keating
Costumi Debra Swihart
Trucco R. Christopher Biggs, Camille Calvet
Interpreti e personaggi

La creatura (The Unnamable) è un film del 1988 diretto da Jean-Paul Ouellette.

È un film horror statunitense con Charles Klausmeyer, Mark Kinsey Stephenson e Alexandra Durrell. È basato sul racconto breve del 1925 L'Innominabile (The Unnamable) di H. P. Lovecraft. Il film vede un gruppo di studenti universitari che decidono di pernottare in una magione stregata del XVIII secolo.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, diretto e sceneggiato da Jean-Paul Ouellette sul soggetto di H.P. Lovecraft (autore del racconto),[2] fu prodotto da Terry Benedict, Dean Ramser e dallo stesso Ouellette per la KP Productions, la Vidmark Entertainment e la Yankee Classic Pictures[3] e girato con un budget stimato in 350.000 dollari.[4]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito negli Stati Uniti dal giugno del 1988[5] in VHS dalla Vidmark Entertainment[3] con il titolo The Unnamable.

Alcune delle uscite internazionali sono state:[5]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

La tagline è: "There are things on God's Earth that we can't explain and we can't describe. From the depths of Hell comes..".[6]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il Morandini il film è una "sagra del già visto e del già udito, raccontata in modi pecorecci e con personaggi da fotoromanzo scemo".[7]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

La creatura ha avuto un seguito: The Unnamable II: The Statement of Randolph Carter del 1992.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The Unnamable - AllRovi. URL consultato il 17 novembre 2012.
  2. ^ La creatura - IMDb - Cast e crediti completi. URL consultato il 17 novembre 2012.
  3. ^ a b La creatura - IMDb - Crediti per le compagnie di produzione e distribuzione. URL consultato il 17 novembre 2012.
  4. ^ La creatura - IMDb - Box office / incassi. URL consultato il 17 novembre 2012.
  5. ^ a b La creatura - IMDb - Date di uscita. URL consultato il 17 novembre 2012.
  6. ^ (EN) La creatura - IMDb - Tagline. URL consultato il 17 novembre 2012.
  7. ^ La creatura - MYmovies. URL consultato il 17 novembre 2012.
  8. ^ (EN) La creatura - IMDb - Collegamenti ad altri film. URL consultato il 17 novembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema