La contessa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La contessa
Countess-Delpy.png
Julie Delpy in una scena del film
Titolo originale The Countess
Lingua originale inglese
Paese di produzione Germania, Francia, Stati Uniti
Anno 2009
Durata 98 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere biografico, storico, drammatico
Regia Julie Delpy
Sceneggiatura Julie Delpy
Produttore Andro Steinborn, Matthew Chausse, Christopher Tuffin, Hengameh Panahi (co-produttore), Manuela Stehr (produttrice associata), Stefan Arndt (produttore associato), Norbert Preuss (produttore associato)
Produttore esecutivo Skady Lis, Christian Baute, Chris Coen, Martin Shore, Gordon Steel
Casa di produzione X Filme International, Celluloid Dreams, in co-produzione con X-Filme Creative Pool, Fanes Film, in associazione con Social Capital Films
Fotografia Martin Ruhe
Montaggio Andrew Bird
Musiche Julie Delpy
Scenografia Hubert Pouille
Costumi Pierre-Yves Gayraud
Trucco Heiko Schmidt, Kerstin Gaecklein
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

La contessa (The Countess) è un film del 2009 scritto e diretto da Julie Delpy, che tratta la storia della famigerata contessa Erzsébet Báthory, interpretata dalla stessa regista, che nel XVII° secolo venne soprannominata la Contessa Dracula per aver ucciso centinaia di giovani donne allo scopo di bagnarsi nel loro sangue e mantenersi giovane in eterno.

Il film è stato presentato nel 2009 nella sezione Panorama del Festival di Berlino,[1] e nel 2010 è valso a Julie Delpy il premio come miglior regista al Festival du film de Cabourg.[2] In Italia è arrivato direttamente in televisione il 1º dicembre 2013 in tarda serata su Rai Movie.[3][4]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Europa centrale, 1600. La contessa Erzsébet Báthory, rimasta vedova, è la donna più potente del paese. Durante un ricevimento, la donna conosce il giovane Istvan Thurzo, figlio del conte Gyorgy Thurzo, e cede alle sue lusinghe. Ma il padre del giovane si oppone al legame che lega il figlio alla matura vedova, e ordina a Istvan di troncare la loro relazione. La donna, convinta che il rifiuto sia dovuto alla sua età e all'inevitabile passare degli anni, cade nella disperazione e si convince che solo il sacrificio di fanciulle innocenti, e il bagno nel loro sangue, potrà impedirle di invecchiare e di ritrovare bellezza e salute, in modo da riconquistare il cuore di Istvan.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) The Countess, berlinale.de. URL consultato il 9 dicembre 2013.
  2. ^ (FR) Palmarès 2010, festival-cabourg.com. URL consultato il 9 dicembre 2013.
  3. ^ FILM IN TV - Dal 1° al 7 dicembre, Sentieriselvaggi.it. URL consultato il 14 aprile 2014.
  4. ^ La contessa, Raimovie.rai.it. URL consultato il 14 aprile 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema