La classe de neige

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La classe de neige
Titolo originale La classe de neige
Paese di produzione Francia
Anno 1998
Durata 96 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Claude Miller
Soggetto Emmanuel Carrère
Sceneggiatura Emmanuel Carrère e Claude Miller
Fotografia Guillaume Schiffman
Montaggio Anne Lafarge
Musiche Henri Texier
Scenografia Jean-Pierre Kohut-Svelko
Interpreti e personaggi
Premi

La classe de neige è un film del 1998 diretto da Claude Miller, vincitore del Premio della giuria al 51º Festival di Cannes.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nicholas, un bambino di dodici anni, parte per la settimana bianca. Lo accompagna suo padre che non gli ha permesso di prendere la corriera con i suoi insegnanti e compagni di classe. Dimentica la sua borsa nella macchina del padre ed è disperato. Nicholas è timido e ansioso, fa di tutto per non essere notato, bagna ancora il letto ed è vittima degli scherzi di tutti. Di notte nella veglia si inventa storie di terrore che riguardano bambini rapiti e traffico di organi umani. È ossessionato da immagini violente e la sua fantasia influenza la realtà. Nel villaggio vicino sparisce un bambino e la polizia inizia le ricerche. Nicholas inventa una storia, fa amicizia con Hodkann, il compagno di classe che tutti considerano un leader, che è ammirato della sua fantasia. Attraverso questa amicizia guadagna il rispetto degli altri compagni.Il bambino sparito viene trovato morto. La notizia turba profondamente Nicholas: improvvisamente la realtà per lui diventa un incubo e nessuno riesce ad aiutarlo. La sua vita da adulto lo sta aspettando.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Awards 1998, festival-cannes.fr. URL consultato il 3 luglio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema