La caduta delle aquile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la serie televisiva, vedi La caduta delle aquile (serie televisiva).
La caduta delle aquile
Pfalz D.III Omaka Aviation Heritage Center.jpg
Il Pfalz D.III, replica volante utilizzata nella produzione del film ed utilizzata dal protagonista Bruno Stachel (George Peppard), esposta al Omaka Aviation Heritage Center, Omaka, Nuova Zelanda
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1966
Durata 156 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere guerra
Regia John Guillermin
Soggetto Jack D. Hunter
Sceneggiatura David Pursall, Jack Seddon, Gerald Hanley
Produttore Christian Ferry
Casa di produzione Twentieth Century Fox
Fotografia Douglas Slocombe
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La caduta delle aquile (The Blue Max) è un film di guerra del 1966 diretto da John Guillermin che narra l'ascesa e la caduta del tenente Bruno Stachel, un arrivista pilota da caccia tedesco, impegnato sul fronte occidentale durante la prima guerra mondiale.

Il titolo originale del film prende il nome dall'Ordine Pour le Mérite, la più alta decorazione militare prussiana attribuibile sino alla fine della prima guerra mondiale.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Bruno Stachel è un giovane e avvenente pilota di guerra tedesco durante la grande guerra ma non è nobile come altri assi da caccia tedeschi, tuttavia proprio per questo e per via delle sue innumerevoli vittorie viene esaltato dalla propaganda militare come eroe di estrazione popolare. Quando però per via del suo arrivismo si attribuirà delle vittorie non sue, oltre alla moglie di un suo superiore, per evitare uno scandalo e il discredito sull'aviazione tedesca questa farà sì che egli perda la vita durante un collaudo di un nuovo apparecchio.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]