La brocca rotta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« La brocca rotta è l'opera più perfetta di Kleist »
(György Lukács, La tragedia di Heinrich von Kleist)
La brocca rotta
Commedia in due atti
Autore Heinrich von Kleist
Titolo originale Der Zerbrochne Krug
Lingua originale Tedesco
Composto nel Romanticismo tedesco
Prima assoluta 1808
Personaggi
  • Adamo - Il giudice. È colui che ha rotto la brocca. Attratto da Eva per farla cedere alle sue lusinghe la inganna con la minaccia di far partire Ruprecht in leva per le indie.
  • Eva - Semplice ma onesta ragazza di campagna. Lei sa chi ha rotto la brocca ma non può parlare per salvare Ruprecht, il ragazzo che ama.
  • Lampo - Il cancelliere del tribunale. È il segretario del giudice Adamo, lui scopre la verità ma aspetta intelligentemente che sia il giudice stesso ad autocondannarsi piuttosto che accusarlo apertamente.
  • Walter - Il consigliere di giustizia. Arriva inaspettatamente da Utrecht per ispezionare i tribunali e l'operato dei giudici delle provincie.
  • Comare Marta Rull - La madre di Eva.
  • Rubert Tumpel - Il giovane fidanzato di Eva.
  • Vito Tumpel - Il padre di Ruprecht.
  • Brigitte Tumpel - Zia di Rubert - preziosa testimone, è colei che smaschererà il giudice Adamo.
  • Grete e Liese - Domestiche a casa del giudice Adamo.
  • l'usciere del tribunale.
  • Il servitore del consigliere di giustizia Walter.
 

La brocca rotta (in tedesco: Der Zerbrochne Krug) è una commedia scritta da Heinrich von Kleist. Kleist concepì l'idea della commedia nel 1802, guardando un'incisione a casa di Heinrich Zschokke intitolata Le juge, ou la cruche cassée e tentando di crearci sopra una storia assieme ad alcuni suoi amici. Il primo rappresentatore della commedia fu Goethe nel 1808.

La brocca rotta deride la fallacità della natura umana e del sistema giuridico. Come nell'Edipo re anche qui vi è la colpevolezza del giudice, ma a differenza della tragedia di Sofocle, la sua colpevolezza è svelata al pubblico dal principio.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La commedia racconta la storia di Adamo, giudice del villaggio olandese di Huisum, che deve guidare un processo per scoprire il colpevole della rottura di una brocca a casa di sua cugina Comare Marta e della sua giovane figlia Eva, aiutato dal suo cancelliere Lampo e sotto la supervisione straordinaria del Consigliere di giustizia Walter da Utrecht.

Durante la commedia si viene a scoprire che la rottura della brocca di cui viene inizialmente imputato Rubert, il fidanzato di Eva, altro non è che una metafora per coprire la perdita della verginità di Eva.  Il gioco insieme comico e tragico è che, con il procedere degli interrogatori e delle testimonianze, diventa sempre più palese che il colpevole è il giudice Adamo, il quale, pur facendo di tutto per impedire che si scopra la verità, incalzato dal consigliere Walter e tradito da Lampo, è costretto infine a scendere dal seggio e scappare senza la parrucca. Il giudice , alla fine viene smascherato e si scopre che quella fatidica notte aveva giaciuto con Eva e rotto la brocca tentando la fuga dalla sua camera dopo l'irruzione dello stesso Robert.

La commedia termina con la fuga e l'inseguimento del giudice e con la nomina del viscido Lampo a suo sostituto.

Temi e simboli[modifica | modifica sorgente]

La brocca rotta, prima edizione 1811.

La brocca rotta - Questa immagine centrale che dà il titolo alla commedia è intimamente legata alla perdità della castità di Eva.

La commedia - Questa è l'unica piece comica di Kleist. La maggior parte della comicità è incentrata su giochi di parole e sulle idee con le quali sono presentati.

La verità - Kleist è intrigato dall'idea kantiana di essere inabili a conoscere ciò che sia realmente vero. La commedia mostra le due idee constrastanti: che è reale solo ciò che si può vedere e toccare (Rupert) e che le apparenze possono ingannare e che ci può essere una verità più profonda (Eva).

Vita rurale - Per gli abitanti del piccolo villaggio rurale Adamo è la massima e intangibile autorità. L'idea che egli possa essere colpevole viene a Walter, lo straniero, e a Lampo, l'intelligente segretario.

Simbologia onomastica - I nomi dei personaggi sono estremamente simbolici: Adamo ed Eva in rapporto alla Caduta e all'idea di tentazione. La commedia stravolge i ruoli della caduta originaria in quanto è Adamo, l'uomo, che è corrotto e che corrompe l'innocente Eva. Lampo (ted: Licht, "la luce") scopre la verità sulla rottura della brocca, portando letteralmente luce sulla situazione.

Ne La brocca rotta «abbiamo un quadro grandioso della Prussia di allora, presentata, non importa se per ragioni politiche o estetiche, sotto l'aspetto di un'Olanda patriarcale [...] come in Michael Kohlhaas, l'essenziale è la distruzione artistica dell'idillio romantico del "buon tempo antico". I soprusi della giustizia patriarcale nelle campagne, le angherie inflitte ai contadini dalle autorità, la profonda diffidenza dei contadini verso tutto ciò che viene "dall'alto", il loro sentimento che dalle autorità ci si può proteggere soltanto con la corruzione e l'inganno [...] tutto ciò dà un eccellente quadro realistico delle campagne prussiane di allora».[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ G. Lukács, La tragedia di Heinrich von Kleist, in Realisti tedeschi del XIX secolo, p. 45-46.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Georg Lukács, La tragedia di Heinrich von Kleist, in Realisti tedeschi del XIX secolo, Milano, Feltrinelli 1963

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

teatro Portale Teatro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di teatro