La bestia in calore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La bestia in calore
La bestia in calore.JPG
Due scene del film
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1977
Durata 91 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.85:1
Genere guerra, erotico, drammatico
Regia Luigi Batzella (come Ivan Katansky)
Sceneggiatura Luigi Batzella, Lorenzo Artale
Produttore Xiro Papas (Ciro Papa)
Musiche Giuliano Sorgini
Interpreti e personaggi

La bestia in calore è un film del 1977 scritto e diretto da Luigi Batzella. Lorenzo Artale si è invece occupato dei dialoghi. È una pellicola facilmente classificabile nel filone nazisploitation con tema comune nazismo, torture e violenze in generale.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La dott.ssa Kratsch, ufficiale dell'esercito del terzo reich, è riuscita grazie ai suoi disumani esperimenti a creare una sottospecie di essere umano che rappresenta un passo in avanti per la creazione della razza perfetta. Il momento non è però dei migliori per l'esercito tedesco costantemente ostacolato dai partigiani italiani i quali, resistendo a rappresaglie e violenze, riescono a sconfiggere le armate del Führer. L'essere creato dalla dott.ssa Kratsch, una sorta di bestia che, fra le altre cose, ha attributi sessuali molto sviluppati, finisce col ribellarsi al suo creatore scagliandosi contro di lei. La dott.ssa morirà fra atroci sofferenze, seviziata, uccisa e stuprata dalla sua abominevole creatura.

Il film[modifica | modifica wikitesto]

Girato con pochi mezzi e inglobando nella pellicola spezzoni di vecchie riprese il film in questione rappresenta uno dei migliori e più originali esempi del genere in voga negli anni settanta.[senza fonte] Invece della solita trama che racconta delle torture avvenute in campi di concentramento comandati da prosperose ufficiali, Batzella preferisce ambientare il racconto in una roccaforte controllata dalle truppe tedesche dove la bellissima dott.ssa Kratsch è libera di dedicarsi agli esperimenti. E sono proprio quest'ultimi, insieme al corpo di Macha Magall, l'attrazione principale. Sono presenti torture con topi, acqua, scosse elettriche oltre, naturalmente, le provocazioni erotiche della disinibita dott.ssa e le crudeltà inflitte dalla sua abominevole creatura (interpretata dal caratterista Salvatore Baccaro). La svastica utilizzata sulle divise è errata: i bracci della croce sono piegati al contrario.

Titoli alternativi[modifica | modifica wikitesto]

  • SS hell camp - SS experiment: part 2 - Beast in heat (USA).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]