La bambola assassina 3

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La bambola assassina 3
LBA3screenshot.jpg
Tyler e Chucky
Titolo originale Child's Play 3: Look who's stalking
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America, Regno Unito
Anno 1991
Durata 90 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.85:1
Genere orrore
Regia Jack Bender
Soggetto Don Mancini
Sceneggiatura Don Mancini
Produttore Robert Latham Brown
Produttore esecutivo David Kirschner
Casa di produzione Universal Pictures
Fotografia John R. Leonetti
Montaggio Scott K. Wallace
Effetti speciali David Amborn
Musiche John D'Andrea, Cory Lerios
Scenografia Richard Tom Sawyer
Costumi Robert 'Jake' Jacobs
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani
Premi

2 Nomination al Saturn Award

« Nessuno può fottere Chucky! »
(Chucky rivolto al direttore della Play Pals Toy Company)

La bambola assassina 3 (Child's Play 3: Look who's stalking) è un film del 1991 diretto da Jack Bender.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Otto anni dopo le vicende del film precedente la "Play Pals Toy Company" ha deciso di creare una nuova serie di bambole Tipo Bello per ripendersi dalla pubblicità negativa scaturita dagli omicidi collegati al loro prodotto. La fabbrica di bambole dove Chucky era stato ucciso da Kyle e da Andy otto anni prima viene ripulita e durante i lavori una pinza meccanica rimuove la carcassa gommosa di Chucky, dalla quale fuoriesce del sangue che finisce in una cisterna di plastica fusa, così lo spirito maligno di Charles Lee Ray torna in vita nel corpo di una nuova bambola.

Durante una riunione della ditta, alcuni membri mettono in dubbio l'idea di rilanciare sul mercato le Tipo Bello con la paura che possano causare problemi con i bambini com'era successo nel caso di Andy Barclay, ma il presidente Sullivan ribatte che Andy era solo un bambino disturbato. Per festeggiare la riapertura, i membri regalano a Sullivan una delle nuove bambole appena uscite dalla fabbrica, che lui porta in ufficio dove tiene una collezione di giocattoli e i prodotti della sua azienda. La bambola regalata però si rivela essere proprio Chucky, che tortura e uccide Sullivan, dopodiché usa il suo computer per fare ricerca su Andy, apprendendo che è stato trasferito nell'accademia militare Kent.

Andy, ormai sedicenne, è rimasto traumatizzato dagli incontri con Chucky, che lo hanno influito negativamente rendendolo un ragazzo chiuso e poco socievole. Il dirigente della scuola, il Colonnello Cochran, iscrive malvolentieri Andy per via delle sue adozioni passate fallite, ma all'interno dell'accademia, Andy fa amicizia con il suo compagno di stanza Harold Whitehurst, il giovane Ronald Tyler e la soldatessa Kristin DeSilva, per la quale inzia a sviluppare sentimenti romantici. Fa anche conoscenza di Brett C. Shelton, lo scontroso leader del corpo dei cadetti. Chucky si fa spedire all'accademia all'interno di un pacco per essere consegnato ad Andy, ma invece va in contro a Tyler, il quale aveva aperto il pacco per vedere una Tipo Bello. Nonostante la rabbia iniziale, Chucky si rende conto che Tyler può essere il suo nuovo corpo da possedere, dato che gli ha rivelato di essere vivo e anche perché ormai è passato troppo tempo per cercare nuovamente di trasferirsi nel corpo di Andy.

Dandogli la scusa che si tratti di un gioco, Chucky fa distendere Tyler a terra e inizia a praticare il rito Voodoo per trasferire la sua anima nel corpo del bambino. Improvvisamente il rituale viene interrotto dall'arrivo di Cochran, il quale confisca la bambola a Tyler e lo butta in un bidone dell'immondizia, che viene svuotato nel carico di un camion dei rifiuti. Gridando aiuto, Chucky richiama l'attenzione del guidatore, che esce fuori e si butta nella spazzatura credendo che qualcuno sia finito dentro per sbaglio, ma Chucky lo inganna e lo uccide senza pietà attivando il compattatore, che lo spinge in un tritarifiuti. La notizia della morte del netturbino scombussola Andy, che inizia a sospettare che sia stato Chucky siccome aveva visto Cochran buttare una bambola Tipo Bello nella spazzatura poco prima dell'incidente.

Di sera Chucky incontra Andy in camera sua per ucciderlo e gli rivela il piano di possedere Tyler. Andy cerca di combatterlo, ma viene interrotto da Shelton, che porta via la bambola. Andy sgattaiola nella camera di Shelton per Chucky, ma viene preso con le mani nel sacco. Dopo aver scoperto che la bambola è scomparsa, Shelton punisce l'intero corpo dei cadetti. Nel frattempo Chucky va alla ricerca di Tyler, il quale si mette a giocare a nascondino per diveritirsi con lui. Chucky sta al gioco e lo raggiunge nell'ufficio di Cochran, ma proprio quando propone a Tyler di riprendere il rito viene interrotto da DeSilva, che era entrata in ufficio di nascosto con una sua amica per recuperare il dossier di Andy con l'intenzione di scoprire più cose sul suo conto. DeSilva e la sua amica portano via Tyler quando Cochran rientra in ufficio, dove Chucky gli si para davanti maneggiando furiosamente un pugnale. Alla vista del bambolotto vivo e armato, Cochran muore per un attacco di cuore dallo spavento.

Nonostante la morte del preside dell'accademia, Shelton dichiara che l'esercitazione militare annuale averrà com'era stato stabilito. Intanto il barbiere della scuola trova Chucky e decide di tagliare i capelli della bambola per divertirisi, ma Chucky lo uccide squartandogli la gola con un rasoio. Whitehurst assiste alla scena e corre via terrorizzato e incredulo. In seguito Chucky va nell'armeria e rimpiazza i pallini di vernice dei fucili della squadra rossa con dei proiettili veri. Andy, che verrà separato da Tyler per essere stato assegnato alla squadra azzurra, passa un coltellino a Tyler per difendersi. Durante la simulazione, Chucky minaccia Tyler per possedere il suo corpo, il quale realizza le vere intenzioni di Chucky e gli sfugge. In seguito Chucky cattura DeSilva e la tiene come ostaggio per fare in modo che le due squadre si incontrino. La squadra azzurra giunge sul punto d'incontro e Chucky costringe ad Andy di dargli Tyler per la salvezza di DeSilva. Improvvisamente arrivano i soldati della squadra rossa che aprono fuoco sparando involontariamente con dei proiettili veri. Nella sparatoria Shelton viene crivellato di colpi e muore. Chucky tira una granata per uccidere Andy e i sopravvissuti, ma Whitehurst si sacrifica buttandosi sopra per attutire l'esplosione e salvare gli altri.

Non avendo tempo di piangere per la morte dell'amico, Andy e DeSilva si mettono ad inseguire Chucky, che tiene in ostaggio Tyler. La bambola si fa portare dal bambino fuori dai boschi e in un luna park, dove Tyler cerca di chiedere aiuto a una guardia, ma la bambola uccide l'uomo e insegue Tyler nella casa stregata, dove entrano anche Andy e DeSilva. Nello scontro che segue Chucky spara DeSilva alla gamba e si rimette sulle tracce di Tyler, ma viene inseguito da Andy, non prima di aver legato la gamba della compagna. Un manichino a forma di cupo mietitore della giostra falcia metà del volto di Chucky, il quale riesce comunque a fermare Tyler e a iniziare il rito per possedere il suo corpo. Andy però li raggiunge e si mette a sparare a Chucky, strappandogli il braccio sinistro, per poi riuscire a centare il cuore. Si scopre però che Andy l'aveva mancato e così Chucky lo assale, ma Tyler gli passa il coltellino che gli aveva dato, che Andy usa per mozzare la mano destra della bambola. Chucky muore precipitando in un ventilatore gigante, che lo tritura in mille pezzi.

Nel finale, mentre DeSiva viene portata al pronto soccorso e Andy se ne va con la polizia per raccontare la sua versione dei fatti, viene mostrato uno spazzino del Luna Park che raccoglie tutti i rifiuti che trova per terra, per poi entrare nella casa stregata a raccogliere involontariamente i brandelli di Chucky.

La saga[modifica | modifica wikitesto]

La bambola assassina 3, come suggerito dal nome, è il terzo film della saga de La bambola assassina.

DVD[modifica | modifica wikitesto]

Come i precedenti film è stato reso disponibile un DVD, prodotto anch'esso dalla Universal Pictures.

Distribuzioni[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola venne presentata nel corso del 1991 a partire dai giorni seguenti:

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Vittime[modifica | modifica wikitesto]

Le vittime di Chucky in questo film sono 7:

  1. Direttore della Play Pals Toy Company (colpito in faccia da una mazza da Golf, mani trafitte da frecciette ed infine strangolato da Chucky con il filo di uno yo-yo).
  2. Uomo della spazzatura (stritolato nel tritarifiuti del suo camion da Chucky).
  3. Colonnello Cochran (dopo aver visto Chucky vivo con un coltello, muore per un infarto).
  4. Barbiere (sgozzato con un rasoio).
  5. Tenente Colonnello Brett C. Shelton (fucilato a morte dalla squadra rossa, perché Chucky aveva scambiato i pallini di vernice colorata con dei proiettili full metal jacket)
  6. Cadetto Whitehurst (per salvare Andy da una granata lanciata da Chucky, si butta addosso ad essa sacrificandosi).
  7. Uomo della sicurezza del Luna Park (sparato in testa).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema