La Suisse (battello a vapore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La Suisse
Nel 2007
Nel 2007
Descrizione generale
Civil Ensign of Switzerland (Pantone).svg Civil and Naval Ensign of France.svg
Tipo Battello a vapore
Proprietà Compagnie Générale de Navigation sur le lac Léman (CGN)
Costruttori Sulzer
Cantiere Winterthur, Svizzera
Entrata in servizio 31 maggio 1910
Caratteristiche generali
Lunghezza 78 m
Larghezza 15.90 m m
Propulsione Macchina a vapore due cilindri, una caldaia (due cadaie fino al 1971) , 1450 cv
Velocità 15.7 nodi  (29.1 km/h)
Passeggeri * (All'inizio) 1500
  • (Attualmente) 1200

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia

La Suisse è un battello a vapore facente parte della flotta Belle Epoque della Compagnie Générale de Navigation sur le lac Léman (CGN).

È considerato il "fiore all'occhiello" della flotta Belle Epoque.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

È stato costruito nel 1909 dai fratelli Sulzer. Entrato in servizio il 31 maggio 1910, è stato per un certo periodo il più grande battello dei laghi svizzeri.

Revisioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 1927 si sostituirono i tubi della caldaia, si restaurò il salone di prima classe, e si installò un tetto in metallo sul ponte superiore.
  • Nel 1948 il battello è stato sottoposto a un'altra revisione dopo la pausa (1940-1947) avvenuta a causa della seconda guerra mondiale.
  • Nel 1960 il carbone usato per la combustione viene sostituito dal petrolio.
  • Nel 1970 le due caldaie originali sono state sostituite da una caldaia più efficiente, il sistema elettrico passa da 65 volt a 220 volt, ed è stato installato nuovo sistema elettro-idraulico di controllo del timone.
  • Tra il 1981 e il 1989 si intervenne sulla macchina e le tubazioni interne.
  • Nel 2003 il battello è stato ridecorato.
  • Da ottobre 2007 a maggio 2009 il battello è stato completamente ristrutturato grazie alle donazioni raccolte dall'Association des amis des bateaux à vapeur du Léman e a un aumento di capitale della CGN.

Si stima che i costi siano stati di 15 milioni di franchi svizzeri.

L'Association Patrimoine du Léman dal 2005 al 2007 ha effettuato un'ampia ricerca storica che ha contribuito a ripristinare il salone di prima classe al suo stato originario.

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2011, la flotta Belle Époque (che comprende anche il battello La Suisse) è parte dei monumenti storici del Canton Vaud[1].

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.bicweb.vd.ch/communique.aspx?pObjectID=366002 La flotte Belle Epoque de la CGN est classée

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]