La strage del 7º Cavalleggeri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da La Strage del 7º cavalleggeri)
La strage del 7º Cavalleggeri
Titolo originale Sitting Bull
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti, Messico
Anno 1954
Durata 105 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,55:1
Genere western
Regia Sidney Salkow
Soggetto Jack DeWitt, Sidney Salkow
Sceneggiatura Víctor Herrera, Charles J. Van Enger
Produttore W.R. Frank, Alfred Strauss
Casa di produzione W.R. Frank Productions, Tele-Voz S.A., United Artists
Fotografia Víctor Herrera, Charles J. Van Enger
Montaggio C.M. Florance, Antonio Guerrero Tello
Effetti speciali Harry Redmond Jr
Musiche Raoul Kraushaar, Max Rich
Scenografia Richard L. Van Enger
Costumi Iron Eyes Cody
Trucco Whitey Hughes, Al Wyatt Sr.
Interpreti e personaggi

La strage del 7º Cavalleggeri è un film western del 1954, diretto da Sidney Salkow.

Il film ritrae la guerra combattuta dal capo indiano Toro Seduto (J. Carrol Naish), principale personaggio della tribù Sioux, che viene costretto a dichiarare una violenta guerra contro le forze militari del Colonnello George Armstrong Custer (Douglas Kennedy), dando luogo alla Battaglia di Little Bighorn. Durante lo scontro, il Maggiore Parrish (Dale Robertson), un amico dei Sioux, tenta di prevenire lo spargimento di sangue, ma a corte viene mal giudicato per aver collaborato col nemico. Comunque, Toro Seduto riesce ad intercedere per Parrish presso il Presidente Grant (John Hamilton), chiedendogli clemenza.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema