La Guera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
La Guera
città
الكويرة
Dati amministrativi
Stato Marocco Marocco
   Sahara Occidentale Sahara Occidentale
Regione Oued Ed-Dahab-Lagouira
Provincia o prefettura Aousserd
Territorio
Coordinate 20°49′59″N 17°06′00″W / 20.833056°N 17.1°W20.833056; -17.1 (La Guera)Coordinate: 20°49′59″N 17°06′00″W / 20.833056°N 17.1°W20.833056; -17.1 (La Guera)
Abitanti 3 726 (2006)
Altre informazioni
Lingue arabo, lingua hassania, spagnolo
Prefisso +212
Fuso orario UTC+0
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Sahara Occidentale
La Guera

La Guera anche La Güera, Uad Guenifa, La Agüera o Lagouira è una città sulla costa atlantica del Sahara Occidentale.

Posizione geografica[modifica | modifica sorgente]

È posizionata nell'estremo sud del Sahara Occidentale al confine mauritano, sul lato occidentale della penisola, lunga 65 chilometri conosciuta come Cabo Blanco (o penisola di Ras Nouadhibou) vicino alle città mauritane di Nouadhibou e Cansado.

Demografia[modifica | modifica sorgente]

Tabella abitanti:

Anno Abitanti
1994 (censimento) 509
2004 (censimento) 3.726

Storia[modifica | modifica sorgente]

Durante la amministrazione spagnola, si chiamava La Agüera. La Agüera fu fondata nel 1920 dal colonnello Bens, quando la Spagna costruì una base aerea nella parte occidentale della penisola, a pochi chilometri dall'insediamento francese di Port-Étienne (attuale Nouadhibou) nella parte orientale della stessa penisola (nella Convenzione di Madrid del 1912, la Spagna e la Francia si accordarono su una frontiera, fra la colonia francese della Mauritania e i possessi spagnoli, che tagliava a metà la penisola)[1]. Dopo pochi anni, nel 1924 fu incorporata nella colonia confinante del Rio de Oro. Durante il breve periodo in cui fu una colonia separata, furono emessi francobolli propri. Fu occupata dalla Mauritania il 20 dicembre 1975, confermandone l'annessione con gli accordi di Rabat del 14 aprile 1976, fra il Marocco e la Mauritania. Sconfitta la Mauritania dalle truppe del Fronte Polisario, il governo mauritano abbandona la zona sud del Sahara Occidentale (occupata in tempi brevi dal Marocco) e riconosce la Repubblica Araba Saharawi Democratica. La Guera è ora amministrata dalla Mauritania visto che la costruzione del Muro marocchino rasenta il confine e non permette continuità fra la penisola e le zone controllate dalla RASD.

I francobolli della colonia[modifica | modifica sorgente]

Nel giugno 1920, la Spagna emise francobolli con la sovrastampa "LA AGÜERA" su precedenti della colonia del Rio de Oro, Nel 1922 emise una serie con Alfonso XIII con la doppia iscrizione "SAHARA OCCIDENTAL / LA AGÜERA". Furono sostituiti nel 1924 da francobolli del Sahara Spagnolo. I francobolli de La Guera non sono rari, e non hanno differenza di prezzo fra nuovo ed usato.

L'andamento demografico della città[modifica | modifica sorgente]

La stima degli abitanti al momento dell'assorbimento della città nel Rio de Oro era di circa 1.000 persone, nel 1994 al censimento le persone erano 509 e nel 2004 erano salite a 3729.

La foca monaca a La Guera[modifica | modifica sorgente]

La foca monaca viene considerata una delle dieci specie di mammiferi col maggior rischio di estinzione. A La Guera c'è la colonia di foche monache che viene stimata come la più popolosa al mondo. Si stima una quantità di 150 foche su una popolazione mondiale di 500 esemplari. Intorno al 1995-2000 la colonia subì una epidemia virale dovuta ad un'alga che fece morire il 75% della popolazione. Risolto il problema e recuperato un livello sufficiente della popolazione si sta programmando un trasferimento in zone dove la specie si è estinta o senza la possibilità di riproduzione. È in programma un primo trasferimento in Spagna.[2][3]

La Guera a Tindouf[modifica | modifica sorgente]

Nelle quattro wilaya in cui si strutturano i campi dei rifugiati Saharawi a Tindouf, La Guera è una daira nella wilaya de Auserd della RASD.

Città gemellate con la daira della Guera nel campi rifugiati di Tindouf[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Mappa della penisola
  2. ^ Un sito con riferimenti alla foca monaca di La Guera
  3. ^ Un sito specifico fotografico sulla foca monaca di La Guera. (archiviato dall'url originale il ).

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]