La Fidélité

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La Fidélité
Fidelite.jpg
Sophie Marceau in una scena del film
Titolo originale La Fidélité
Lingua originale francese
Paese di produzione Francia
Anno 2000
Durata 157 min
Colore colore
Audio sonoro (mono)
Rapporto 1,85 : 1
Genere drammatico
Regia Andrzej Zulawski
Soggetto Madame de La Fayette (ispirato al libro La principessa di Clèves
Sceneggiatura Andrzej Zulawski
Produttore Paulo Branco
Casa di produzione Gemini Films, France 3 Cinéma
Fotografia Patrick Blossier
Montaggio Marie-Sophie Dubus
Musiche Andrzej Korzynski
Interpreti e personaggi
Premi

La Fidélité è un film del 2000 diretto da Andrzej Zulawski.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Ispirato al romanzo La principessa di Clèves di Madame de La Fayette, il film narra la storia di Clélia, una fotografa assunta da un giornale scandalistico. La donna sposa per stima e ammirazione (ma non per amore) Clève, proprietario di una piccola casa editrice. Dopo il matrimonio Clélia s'innamora di Némo, un giovane fotoreporter dalla vita oscura; la protagonista finirà per perdere il controllo della situazione, finendo nel pericoloso vortice della passione.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Data di uscita[modifica | modifica sorgente]

Il film è uscito nelle sale francesi il 5 aprile 2000', mentre in Italia è arrivato il 17 maggio 2002[1].

Titoli con cui è stato distribuito[modifica | modifica sorgente]

Critica[modifica | modifica sorgente]

  • Il dizionario Morandini attribuisce al film un giudizio di tre stelle su cinque e, nell'ambito di una dissertazione critica articolata, con apprezzamenti, lo definisce anche «un melodramma eccessivo in tutto: passioni (...) violenza (...) cattivo gusto».[2][3]
  • Il dizionario Farinotti gli assegna due stelle su cinque. Come per grande parte dei film analizzati, il Farinotti omette giudizi critici anche per La fidélité.[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Data di uscita su imdb.it
  2. ^ M. Morandini, Il Morandini 2003, Zanichelli 2002 - pag. 506
  3. ^ Commento de Il Morandini su Mymovies.it
  4. ^ Pino Farinotti, Il Farinotti 2009, Newton Compton Editori 2008 - pag.765

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema