LVG E.I

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
LVG E.I
LVG E I right.png
Descrizione
Tipo aereo da caccia
Equipaggio 2
Progettista Franz Schneider
Costruttore Germania LVG
Data primo volo 1915
Utilizzatore principale Germania Luftstreitkräfte
Esemplari 1
Propulsione
Motore un Mercedes D.II
Potenza 120 PS (88 kW)
Armamento
Mitragliatrici 2

i dati sono estratti da German Aircraft of the First World War[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

L'LVG E.I, designazione aziendale E.VI, fu un aereo da caccia biposto, monoplano e monomotore, sviluppato dall'allora azienda aeronautica tedesco imperiale Luftverkehrsgesellschaft (LVG) negli anni dieci del XX secolo e rimasto allo stadio di prototipo.

Fu il primo modello ad adottare una mitragliatrice, l'anteriore, con dispositivo di sincronizzazione per poter sparare attraverso il disco dell'elica, tuttavia il dispositivo non venne mai provato in ambito operativo per la perdita dell'unico velivolo costruito durante il trasporto al fronte.[1][2]

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Germania Germania

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Gray e Thetford 1970
  2. ^ Green e Swanborough 1994

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Peter Gray, Owen Thetford, German Aircraft of the First World War, 2nd edition, Londra, Putnam, 1970, ISBN 0-370-00103-6.
  • (EN) William Green, Gordon Swanborough, The Complete Book of Fighters, Godalming, UK, Colour Library Direct, 1994, ISBN 1-85833-777-1.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]