LK I

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Leichter Kampfwagen
Il prototipo LK I
Il prototipo LK I
Descrizione
Tipo carro armato leggero
Equipaggio 3
Dimensioni e peso
Lunghezza 5,08 m
Larghezza 1,95 m
Altezza 2,52 m
Peso 6,89 t
Propulsione e tecnica
Motore Daimler-Benz Otto modello 1910 da 4 cilindri
Potenza 50-60 hp
Prestazioni
Velocità 14
Autonomia 70
Armamento e corazzatura
Armamento primario 1mitragliatrice Maxim 08/15 da 7,92 mm
Corazzatura tra 8 e 14 mm

[senza fonte]

voci di carri armati presenti su Wikipedia

Il Leichte Kampfwagen (auto leggera da combattimento), o LK I, era un carro armato tedesco costruito durante la prima guerra mondiale. Ne fu realizzato un solo esemplare, nel 1918.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

La base di partenza per lo sviluppo dell'LK I fu il Medium Mk A Whippet inglese, del quale i tedeschi avevano catturato alcuni esemplari. Con questi mezzi, fu equipaggiata (pare) una compagnia, utilizzata per compiti di appoggio agli A7V. I risultati ottenuti furono tali che si decise di realizzare una sorta di versione “nazionale” di questi carri.

Lo sviluppo del nuovo mezzo fu curato da Joseph Vollmer, che decise di utilizzare componenti di origine automobilistica in modo da facilitarne la reperibilità. Il prototipo fu approntato nella metà del 1918, e venne valutato dal Ministero della Guerra. Il piccolo carro fu giudicato positivamente, e ne fu emesso un ordine di 800 esemplari. Sulla base delle esperienze condotte, inoltre, ne fu ordinata una variante perfezionata, chiamata LK II.

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

L’LK I fu progettato a partire dal Mark A Whippet Medium da Joseph Vollmer. Per facilitare la costruzione ed aumentare i risparmi, si decise di utilizzare componenti di derivazione automobilistica (come il telaio, prodotto dalla Daimler). Dal punto di vista tecnico, si caratterizzava per la presenza di una torretta girevole con l’armamento principale, che era montata sul retro. L’armamento era costituito da una mitragliatrice Maxim 08/15 da 7,92 mm. La propulsione era assicurata da un motore a carburazione Daimler-Benz Otto modello 1910 a 4 cilindri con raffreddamento liquido, che era in grado di sviluppare una potenza di 50-60 hp. L’autonomia era nell’ordine dei 70 km.

L’equipaggio era di tre elementi.

Utilizzo[modifica | modifica wikitesto]

L’LK I rimase allo stato di prototipo. Infatti, nessuno degli 800 esemplari ordinati fu mai consegnato.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli eserciti del Ventesimo Secolo, vol. 2 – Mezzi Corazzati e Blindati 1900-1918, Curcio Periodici

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]