L'uomo illustrato (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'uomo illustrato
Titolo originale The Illustrated Man
Lingua originale Inglese
Paese di produzione USA
Anno 1969
Durata 103 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2.35 : 1
Genere fantascienza
Regia Jack Smight
Soggetto dai racconti di Ray Bradbury
Sceneggiatura Howard B. Kreitsek
Produttore Howard B. Kreitsek, Ted Mann
Casa di produzione SKM
Fotografia Philip Lathrop
Montaggio Archie Marshek
Musiche Jerry Goldsmith
Costumi Anthea Sylbert
Trucco Ernest Adler, Gordon Bau, James E. Reynolds, Lenore Weaver
Interpreti e personaggi
Episodi
  • The Veldt
  • The Long Rain
  • The Last Night of the World

The Illustrated Man è un film di fantascienza del 1969, diretto da Jack Smight e con Rod Steiger.

La sceneggiatura di Howard B. Kreitsek si basa su tre racconti brevi contenuti nella collezione Il gioco dei pianeti di Ray Bradbury: "The Veldt", "The Long Rain" e "The Last Night of the World".

Trama[modifica | modifica sorgente]

Ambientato in America, il film affronta tre storie di Bradbury narrate nel futuro, con Steiger che racconta le origini dei tatuaggi che ha sul corpo. La trama si divide quindi in tre episodi: la realtà alternativa (The Veldt), un misterioso pianeta (The Long Rain) e la fine del mondo (The Last Night of the World). Con la compagnia di un cane, Steiger racconta le proprie avventure a dei passanti, spiegando che la storia dell'"uomo illustrato" è iniziata con l'incontro di una donna dai poteri magici chiamata Felicia.


Note[modifica | modifica sorgente]


Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema