L'uomo di paglia (romanzo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'uomo di paglia
Titolo originale The Scarecrow
Autore Michael Connelly
1ª ed. originale 2009
1ª ed. italiana 2011
Genere Romanzo
Sottogenere thriller
Lingua originale inglese
Ambientazione Los Angeles, anni 2000
Protagonisti Jack McEvoy
Coprotagonisti Rachel Walling

L'uomo di paglia è un romanzo poliziesco dello scrittore statunitense Michael Connelly pubblicato nel 2009. È il secondo romanzo, dopo Il poeta, con protagonista Jack McEvoy.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il giornalista di cronaca nera del Los Angeles Times Jack McEvoy è prossimo al licenziamento: l'avvento di Internet e dei media digitali sta progressivamente erodendo il giornalismo tradizionale e McEvoy, nonostante la lunga militanza e il grande successo ottenuto dodici anni prima con Il Poeta, è nella lista dei 100 dipendenti da tagliare. A McEvoy restano due settimane nelle quali è alla ricerca dello scoop della sua carriera che induca la direzione a cambiare idea e l'occasione propizia sembra essere rappresentata dall'arresto del sedicenne nero Alonso Winslow, accusato dell'omicidio di una ballerina. McEvoy trova un'analogia con un altro omicidio simile e vuole scoprire chi è il vero assassino, ma si troverà ad affrontare un pericoloso percorso insieme all'agente federale, nonché sua ex amante, Rachel Walling. McEvoy e Walling, presi dalla vicenda e da un possibile ritorno di fiamma, sono convinti di avere a che fare con un killer moderno, il quale sfrutta la rete informatica per compiere i suoi crimini, e che si nasconde dietro a una web farm, la Western Data.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]