L'ultimo orizzonte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'ultimo orizzonte
Titolo originale Gallant Journey
Lingua originale Inglese
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1946
Durata 85 min
Colore B/N
Audio sonoro
Rapporto 1,37 : 1
Genere drammatico
Regia William A. Wellman
Produttore William A. Wellman
Fotografia Elmer Dyer, Burnett Guffey
Montaggio Al Clark
Musiche Marlin Skiles
Costumi Jean Louis
Interpreti e personaggi

L'ultimo orizzonte (titolo originale Gallant Journey) è un film statunitense del 1946, diretto da William A. Wellman. Nel cast, Glenn Ford, Janet Blair, Charles Ruggles, Henry Travers, Jimmy Lloyd, Charles Kemper, Arthur Shields. Appartiene al genere drammatico.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Stati Uniti, XIX secolo. Il sogno dell'uomo di poter volare è ancora lungi dall'essere realizzato. Eppure il giovane John J. Montgomery (Ford), dopo aver osservato affascinato il volo di un'aquila, non crede che la cosa sia del tutto impossibile. Ragion per cui tenta di realizzare una macchina che consenta all'uomo di librarsi nell'aria. Gli amici e i conoscenti lo deridono, considerandolo matto, ma Montgomery (che tra l'altro è affetto da vertigini) prosegue nel suo progetto, e trova sostegno e finanziamenti in Regina Cleary (Blair), innamorata di lui e unica a credere nel progetto. L'uomo riesce a fabbricare un aliante, che gli consente di alzarsi in volo, ma all'improvviso una crisi vertiginosa gli fa sbagliare manovra e la primitiva macchina precipita nella prateria. Montgomery morirà poco dopo, in una tenda da campo, assistito da Regina. Il personaggio di John J. Montgomery è realmente esistito, per cui il film può considerarsi anche appartenente al genere storico.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema